Borsa: chiude in calo (-1,12%) con energia e banche, si salva Mps

(AGI) - Milano, 29 ago. - Prima seduta negativa per la Borsa valori, intimorita ...

(AGI) - Milano, 29 ago. - Prima seduta negativa per la Borsa valori, intimorita dalla possibilita' che la Federal Reserve possa alzare i tassi di interesse Usa gia' a settembre dopo l'apertura in questo senso arrivata con il discorso di Janet Yellen a Jackson Hole. In una giornata caratterizzata ancora da scambi esigui, il Ftse Mib finale si e' assestato a quota 16.655 punti (-1,12%); All Share -1,04%.
Venduti energetici (Enel -1,56%, Eni -1,03%) e finanziari, con Unicredit a -0,27%, Intesa Sanpaolo -0,94%, Mediobanca -1,69%, Generali -1,97%, in controtendenza invece Mps che e' salita dell'1,27% sulle ipotesi di un intervento sulle obbligazioni subordinate in mano agli istituzionali per ridurre l'ammontare dell'aumento di capitale di 5 miliardi di euro.
Nel lusso Ferragamo a +0,24% e Luxottica a -0,53%; Telecom Italia in calo dello 0,80% a quota 0,8085 euro per azione, mentre tra gli industriali Finmeccanica e' scesa dello 0,68% e Fiat Chrysler dell'1,70% dopo che l'a.d. Sergio Marchionne ha smentito la cessione della controllata Magneti Marelli nel breve termine. Infine, sul resto del listino As Roma in calo del 2,17% dopo il pareggio nell'ultima giornata di campionato. (AGI)
Dan