Bekaert: firmato accordo su piano sociale e ammortizzatori

L'attività dello stabilimento Bekaert di Figline Valdarno (Firenze) proseguirà fino al 31 dicembre, poi per i 318 dipendenti si aprirà un anno di cassa integrazione per cessazione. Lo prevede l'accordo firmato ieri al Mise fra la multinazionale belga, decisa a chiudere la produzione nel sito toscano, e i sindacati. Lo scorso giugno Bekaert aveva avviato una procedura di licenziamento collettivo. Il Piano prevede incentivi e azioni per la reindustrializzazione del sito e il ricollocamento dei lavoratori, con la partecipazione di azienda, associazioni datoriali, istituzioni e rappresentanze sindacali. "Ora la parola ai lavoratori sul testo siglato", annuncia la Fiom Cgil di Firenze. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it