Bardazzi, nuovo sito Eni per raccontarci in prima persona

Bardazzi, nuovo sito Eni per raccontarci in prima persona
Marco Bardazzi, Eni (sito) 

Milano - Si alza il sipario su Eni.com, il nuovo sito istituzionale dedicato alla comunicazione corporate dell'azienda. Un'iniziativa che nasce dalla volonta' "di raccontare anche la trasformazione di Eni in cui siamo tutti impegnati", racconta il Direttore Comunicazione Esterna di Eni, Marco Bardazzi, al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano, la cornice scelta per presentare ufficialmente il 'nuovo nato'. Non si tratta affatto di un "restyling del vecchio sito che comunque non mostrava affatto i segni dell'eta' (fu lanciato nel 2008, ndr)", spiega Bardazzi che aggiunge: "Si tratta di una cosa completamente nuova con l'obiettivo di raccontarci in prima persona" e di creare un "luogo dove incontrare tutto il bagaglio delle esperienze Eni".

Costruito come un racconto, in linea con il concept dello storytelling, Eni.com accompagna l'utente alla conoscenza dell'azienda e dei valori che la caratterizzano. Due gli elementi di novita' del portale: un albero di navigazione snello e poco profondo e un nuovo e potente strumento di risposta alle esigenze degli stakeholder: Ask Now, che Bardazzi definisce come una specie di "motore di ricerca semantico in grado di interpretare le domande degli utenti poste in linguaggio naturale, per dare poi luogo risposte in chiave di racconto". L'altra colonna portante del nuovo portale e' Enipedia, dove e' l'utente a svolgere un ruolo attivo nella ricerca di cio' che gli interessa. "Il tutto si inquadra e sviluppa in una grafica lineare e bella", aggiunge Bardazzi e assicura che il nuovo sito garantira' "grande spazio anche ai social: c'e' tanto bisogno di siti ben strutturati e organizzati". Il nuovo sito, conclude il Direttore Comunicazione di Eni, "e' rivolto a una pluralita' di soggetti, dal grande pubblico agli investitori, da chi cerca lavoro ai media, fino a tutti i nostri clienti". (AGI)