Banche zavorrano la Borsa, solo Mps tiene dopo stress test

L'istituto di Siena guadagna lo 0,58% dopo aver sfiorato +10%. Tonfo di Unicredit, milano -1,73%

Banche zavorrano la Borsa, solo Mps tiene dopo stress test
 Borse mercati (Afp)

Roma - Gli stress test non hanno rassicurato i mercati e a farne le spese sono soprattutto le banche italiane, tornate sotto tiro in borsa. Unicredit in testa. Si salva invece Mps: nonostante la bocciatura dell'Eba gli investitori sembrano credere al piano di salvataggio che prevede la cessione di sofferenze lorde per oltre 27 miliardi di euro. Alla ripresa delle contrattazioni, i listini del vecchio continente, dopo un avvio tonico, hanno subito invertito la rotta, condizionate dai timori per la salute del sistema bancario. La giornata a Piazza Affari si era aperta all'insegnadell'euforia, con Milano che dopo un avvio positivo (+0,7%),accelerava nella fasi iniziali di contrattazione. Mal'entusiasmo e' durato poco. E proprio i bancari, titoli che avevano contribuito alla fase rialzista di inizio mattinata, sono risultati tra i peggiori a fine seduta: Unicredit, che hasuperato gli stress test con la prospettiva di poter ricorrerea un aumento di capitale, crolla. Intesa Sanpaolo, nonostantesia risultata la "migliore d'Europa" tra i big del settoreall'esame dell'Eba, arretra del 2,13%. Ubi Banca -4,74%, BancoPopolare -5,80%, Mediobanca -2,39%. (AGI)