Amazon: droni per consegnare i pacchi, autorizzati i primi test

(AGI) - Roma, 21 mar. - Tra qualche anno i libri che aveteordinato su Amazon potrebbero venirvi recapitati non daltradizionale corriere espresso ma da un drone, che atterrera'nel vostro giardino per deporvi il pacchetto e poi si librera'nuovamente nell'aria. A un anno dalla richiesta, l'aziendastatunitense ha finalmente ricevuto dalla Federal AviationAdministration (Faa) l'autorizzazione per avviare i test suvelivoli comandati a distanza per la consegna di pacchi. I prototipi, che fanno gia' mostra di se' sul sito internetdi Amazon, potranno volare solo di giorno e i risultati deicollaudi dovranno essere condivisi mensilmente

(AGI) - Roma, 21 mar. - Tra qualche anno i libri che aveteordinato su Amazon potrebbero venirvi recapitati non daltradizionale corriere espresso ma da un drone, che atterrera'nel vostro giardino per deporvi il pacchetto e poi si librera'nuovamente nell'aria. A un anno dalla richiesta, l'aziendastatunitense ha finalmente ricevuto dalla Federal AviationAdministration (Faa) l'autorizzazione per avviare i test suvelivoli comandati a distanza per la consegna di pacchi. I prototipi, che fanno gia' mostra di se' sul sito internetdi Amazon, potranno volare solo di giorno e i risultati deicollaudi dovranno essere condivisi mensilmente con la Faa, silegge nel comunicato dell'agenzia federale. Inoltre i droni nonpotranno uscire dal campo visivo dell'operatore, un limite che,finche' non verra' rimosso, non consentira' ad Amazon disviluppare su larga scala il programma, battezzato 'Prime Air'. L'obiettivo dell'ad del gruppo, Jeff Bezos, e' recapitaremerci via drone in trenta minuti ai clienti iscritti al piano'Amazon Prime' che, al prezzo di 99 dollari all'anno,garantisce consegne piu' veloci e altri vantaggi. Il manageraveva illustrato per la prima volta il progetto nel 2013,intervistato dalla Cbs. All'epoca Bezos aveva stimato chesarebbero serviti quattro o cinque anni per lo sfruttamentocommerciale dei droni-pony express. (AGI)