Alibaba vuole portare gli studenti di tutto il mondo in Cina

Il programma Agla (Alibaba Global Leadership Academy) è stato presentato anche a Roma

Alibaba vuole portare gli studenti di tutto il mondo in Cina
Alibaba (afp) 

Alibaba ha creato un programma per portare gli studenti di tutto il mondo in Cina, nel suo quartier generale di Hangzhou. Si chiama Agla (Alibaba Global Leadership Academy) e venerdì 3 marzo ha fatto tappa a Roma presentato da alcuni manager del colosso dell'ecommerce cinese per incontrare un centinaio di studenti dell'Università Luiss. 

Il programma Agla

Il programma è stato spiegato da Jodee Kozlak, vice presidente mondiale delle risorse umane della società creata nel 1999 da Jack Ma: "Cerchiamo persone che possono dare un valore aggiunto all'azienda, che sappiano lavorare in team e muoversi attraverso le varie strutture di Alibaba. Sarà un'esperienza importante per voi, ma anche per i nostri dipendenti cinesi che potranno lavorare con persone di altre parti del mondo". 

Ad oggi Agla è l'unico programma di leadership globale che porta gli studenti in Cina. "Per noi l'Italia è di fondamentale importanza" ha continuato Kozlak, "non potete immaginare quanta voglia di Made in Italy ci sia oggi in Cina, una domanda che non riusciamo ancora a soddisfare a pieno. Per questo siamo molto interessati alle vostre competenze, come ai vostri prodotti". Il programma durerà 12 mesi e gli studenti avranno la possibilità di lavorare nel quartier generale di Alibaba, facendo esperienze in tutti i settori del colosso dell'ecommerce. 

Il docufilm Dream Maker

La presentazione è stata preceduta dalla proiezione del docufilm Dream Maker, la storia di Jack Ma, amministratore delegato di Alibaba. "Come dimostra questa pellicola, Alibaba è una grande storia di successo" ha commentato Rodrigo Cipriani Foresio, managing director di Alibaba per il Sud Eruopa. "Abbiamo attraversato momenti difficili, tanti, e solo la visione di Ma e la sua attitudine al lavoro e al cambiamento ci ha portato ad essere il più grande marketplace del mondo. Ed è tutto successo in 17 anni". 

Alibaba e le aziende italiane

Alibaba ha avviato da tempo una serie di partnership strategiche con alcune aziende italiane. Con la Ferrero, visto che, spiega Cipriani Foresio, "In Cina non c'è matrimonio in cui non ci siano dei Ferrero Rocher", con Maserati "Il loro e commerce online appena lanciato lo scorso anno ha venduto 100 Suv Levante in 18 secondi", e con Unicredit, che consentirà ai cinesi in visita in Italia di usare il loro account Alipay per fare acquisti nel nostro Paese.