Alibaba: Jack Ma saluta Wall Street, "mi ispiro a Forrest Gump"

(AGI) - New York, 19 set. - In attesa che il titolo Alibabainizi ufficialmente a essere scambiato a Wall Street, ilpresidente del colosso cinese dell'e-commerce, Jack Ma,presente sul 'trading floor' per il debutto della sua creaturasui listini Usa, si e' intrattenuto con i cronisti della Cnbcdescrivendo la sua filosofia manageriale e di vita. Unafilosofia che ha come ispiratore Forrest Gump, il personaggiointerpretato da Tom Hanks nell'omonima pellicola diretta daRobert Zemeckis. "Mi piace quel tizio, avro' visto quel filmuna decina di volte, ogni volta che mi sento frustrato loguardo", ha raccontato

(AGI) - New York, 19 set. - In attesa che il titolo Alibabainizi ufficialmente a essere scambiato a Wall Street, ilpresidente del colosso cinese dell'e-commerce, Jack Ma,presente sul 'trading floor' per il debutto della sua creaturasui listini Usa, si e' intrattenuto con i cronisti della Cnbcdescrivendo la sua filosofia manageriale e di vita. Unafilosofia che ha come ispiratore Forrest Gump, il personaggiointerpretato da Tom Hanks nell'omonima pellicola diretta daRobert Zemeckis. "Mi piace quel tizio, avro' visto quel filmuna decina di volte, ogni volta che mi sento frustrato loguardo", ha raccontato Ma, spiegando che la lezione che hatratto dal film e' che "qualunque cosa cambi, si resta semprenoi stessi". "Sono sempre il ragazzo che ero quindici anni fa,quando guadagnavo venti dollari al mese", ha proseguito Ma, chesi innamoro' di internet nel 1995 durante un viaggio in Usa,che gli diede l'impulso per convincere i suoi amici aprestargli quei 60mila dollari che, nel 1999, gli consentironodi dar vita ad Alibaba. Tre lustri dopo Ma e' entrato nellalista di Forbes degli uomini piu' ricchi di Cina con unpatrimonio stimato sugli 11 miliardi di dollari. "La prima volta che usai internet, toccai la tastiera epensai 'bene, credo che questa cosa cambiera' il mondo ecambiera' la Cina", aveva ricordato il cinquantenne exinsegnante di inglese in un'intervista alla Cnn. "Abbiamo un sogno", racconta oggi Ma alla Cnbc, "speriamoche in 15 anni la gente dica che questa e' una compagnia comeMicrosoft e Ibm". In attesa che Alibaba, nelle parole del suofondatore, diventi "piu' grande di Wal-Mart", Jack Ma spiega di"non voler deludere gli azionisti e assicurarmi cheguadagnino". Gli stessi azionisti che, secondo la filosofiaaziendale esposta dal manager cinese, vengono pero' solo alterzo posto dopo i suoi clienti e i suoi dipendenti. .