Turchia: attentato Ankara, a luglio strage Suruc avvio' offensiva

(AGI) - Roma, 10 ott. - E' la seconda volta in meno di tre mesiche attivisti filo-curdi finiscono nel mirino degliattentatori: il 20 luglio, una kamikaze si era fatta saltare inaria nel centro culturale Amara a Suruc, vicino al confinesiriano. Li' si trovavano circa 300 giovani, riuniti per unforum sulla Rojava, il progetto di uno Stato curdo al confinesud della Turchia. Pesantissimo il bilancio della strage conalmeno 33 morti e un centinaio di feriti. Tra le vittime, moltistudenti universitari che avevano intenzione di aiutare lapopolazione di Kobane, assediata per mesi dallo

(AGI) - Roma, 10 ott. - E' la seconda volta in meno di tre mesiche attivisti filo-curdi finiscono nel mirino degliattentatori: il 20 luglio, una kamikaze si era fatta saltare inaria nel centro culturale Amara a Suruc, vicino al confinesiriano. Li' si trovavano circa 300 giovani, riuniti per unforum sulla Rojava, il progetto di uno Stato curdo al confinesud della Turchia. Pesantissimo il bilancio della strage conalmeno 33 morti e un centinaio di feriti. Tra le vittime, moltistudenti universitari che avevano intenzione di aiutare lapopolazione di Kobane, assediata per mesi dallo Stato islamico. Proprio quell'attacco aveva spinto pochi giorni dopo ilpresidente Recep Tayyip Erdogan a una svolta nella politicaturca, avviando un'offensiva antiterroristica contro glijihadisti dell'Isis ma anche contro il Pkk, rompendo cosi' difatto una tregua che durava da oltre 10 anni con i milizianicurdi. In questi mesi, Ankara ha inviato ripetutamente i cacciaa bombardare basi dei guerriglieri curdi nel sud-est del Paesema anche nel vicino Iraq, roccaforte del Pkk, che ha rispostocon attentati e aggressioni contro le forze di sicurezza, inuna spirale di violenza interrotta da anni. La campagna militare di Erdogan e' stata subito denunciatadagli attivisti filo-curdi e dal partito Hdp, inaspettatotrionfatore delle recenti elezioni dove si e' affermato comeseconda forze del Paese, che hanno accusato il leader islamistadi voler mettere fine al processo di pace. .