Tour 2014: da domani verso i Pirenei; Nibali fa sgambata di 2 ore

(AGI) - Carcassonne (Francia), 21 lug. - Dopo la durissimasettimana sulle Alpi che ha praticamente incoronato l'italianoVincenzo Nibali come il dominatore assoluto del Tour de France,la "carovana gialla" si e' concessa il suo secondo giorno diriposo, l'ultimo prima delle sei tappe che porterannoall'arrivo domenica prossima sugli Champs Elysees, a Parigi.Gia' domani, con traguardo a Bagneres-de-Luchon, siricomincera' a menare sui pedali, mentre la diciottesima tappa,la "classica dei Pirenei", con partenza da Pau e arrivo aHautacam, con passaggio sul Tourmalet, sara' decisiva per laclassifica generale. Vincenzo Nibali ha sfruttato il giorno di

(AGI) - Carcassonne (Francia), 21 lug. - Dopo la durissimasettimana sulle Alpi che ha praticamente incoronato l'italianoVincenzo Nibali come il dominatore assoluto del Tour de France,la "carovana gialla" si e' concessa il suo secondo giorno diriposo, l'ultimo prima delle sei tappe che porterannoall'arrivo domenica prossima sugli Champs Elysees, a Parigi.Gia' domani, con traguardo a Bagneres-de-Luchon, siricomincera' a menare sui pedali, mentre la diciottesima tappa,la "classica dei Pirenei", con partenza da Pau e arrivo aHautacam, con passaggio sul Tourmalet, sara' decisiva per laclassifica generale. Vincenzo Nibali ha sfruttato il giorno diriposo cercando di conservare le forze in vista degli impegniche l'aspettano in questa settimana, ma non ha rinunciato aduna sgambata di un paio d'ore sulla bicicletta da cronometro,con la quale ha percorso una settantina di km prima dirientrare in albergo. "L'obiettivo in questa settimana e'quello di controllare la gara, per mantenere il mio vantaggio -ha commentato la maglia gialla - Devo rimanere vigile, prestareattenzione alle cadute, e stare piu' vicino ai miei compagni disquadra. In ogni caso, io non faccio l'errore di pensare che hovinto il Tour, tutt'altro. Il Tour si vince all'arrivo aParigi, non prima". "Non mi posso permettere di essereattendista. Devo attaccare - ha invece spiegato il mursianoAlejandro Valverde, secondo in classifica alle spalle di Nibali- I Pirenei sono molto esigenti e li' puo' succedere di tutto.I francesi hanno l'occasione di salire sul podio, e' unapressione, ma anche una motivazione, ci proveranno di sicuro.Quanto alla crono, temo molto Van Garderen mentre non miconsidero inferiore a Pinot, Bardet e Peraud". Il terzo inclassifica, il francese Romain Bardet, sogna di salire sulpodio a 17 anni dall'ultima volta che un transalpino (Virenque)riusci' a giungere tra i primi tre nella corsa di casa. "E' ungrande piacere assaporare queste sensazioni - ha spiegato lamaglia bianca - Quelle dei Pirenei, inoltre, sono delle salitepiu' adatte a me e quindi spero di guadagnare ulteriore terrenonei confronti di chi mi precede e di chi mi sta alle spalle".Nel corso della giornata di riposo non e' stata ferma lasquadra belga dell'Omega-Quick Step, che ne ha approfittato perannunciare che dall'anno prossimo, la formazione si chiamera'Etixx-Quick Step. La notizia e' stata data proprio in mattinataa Carcassonne dal team manager Patrick Lefevere, che ha tral'altro ufficializzato il rinnovo del contratto per l'iridatodella crono Tony Martin. Il tedesco, a segno anche in questoTour, ha firmato un contratto che lo leghera' alla squadrabelga per altri due anni. .