Salute: esperti a genitori,"scellerata la scelta di non vaccinare"

(AGI) - Roma, 20 feb. - Non vaccinare? Una scelta scellerata.Di malattie infettive si puo' morire. Lo sostengono gli espertidopo che in queste ultime ore, si sono verificati tre casi dimeningite al Bambin Gesu' di Roma, in pazienti molto piccoli,uno dei quali e' ricoverato in rianimazione in condizionedefinite "serie". "Il nostro e' un grido di dolore, un genitoreche non vaccina il proprio figlio non e' conscio dei rischi aiquali lo espone ed espone la collettivita'", spiega AlbertoVillani, responsabile di pediatria generale e malattieinfettive dell'ospedale romano. "Oggi - afferma - vi e'

(AGI) - Roma, 20 feb. - Non vaccinare? Una scelta scellerata.Di malattie infettive si puo' morire. Lo sostengono gli espertidopo che in queste ultime ore, si sono verificati tre casi dimeningite al Bambin Gesu' di Roma, in pazienti molto piccoli,uno dei quali e' ricoverato in rianimazione in condizionedefinite "serie". "Il nostro e' un grido di dolore, un genitoreche non vaccina il proprio figlio non e' conscio dei rischi aiquali lo espone ed espone la collettivita'", spiega AlbertoVillani, responsabile di pediatria generale e malattieinfettive dell'ospedale romano. "Oggi - afferma - vi e' perfortuna una piccola quantita' di non vaccinatori assoluti macrescono sempre piu', invece, i genitori che non vaccinano ipropri figli per le due patologie coperte dall'esavalente e perle quali non vi e' l'obbligatorieta' della vaccinazione. E'assurdo che in un Paese come il nostro, ricco e privilegiato,si possa permettere il lusso di non vaccinare. E' assurdo chenel 2015 vi siano cause di morte prevenibili con i vaccini. E'scellerata la scelta di non vaccinare". La conclusione del direttore di malattie infettive del"Bambin Gesu'" e' molto netta. "Basta col buonismo sui vaccini.Di malattie infettive si muore e non puo' essere solo un casoche vi siano tre piccoli pazienti ricoverati con meningitequando da anni non si vedevano casi del genere. Monitoriamomolti pazienti sottoposti a vaccini ma di reazioni non neabbiamo mai viste". (AGI).