Rapiti India, si tratta per liberare pure Bosusco

(AGI) - Roma, 16 mar. - In India si tratta per liberare PaoloBosusco, il secondo ostaggio italiano ancora in mano aiguerriglieri maoisti, con una nuova tornata di colloqui tra irappresentanti dello Stato dell'Orissa e i mediatori nominatidai guerriglieri. Intanto Claudio Colangelo, il medico italianorilasciato domenica, ha trascorso la notte in un hotel diBhubaneswar ed e' stato interrogato dalla polizia, prima dellapartenza per New Delhi prevista in serata. Il leader del movimento guerrigliero, Sabyasachi Panda, hafatto sapere che Bosusco sta bene ma sara' liberato solo sel'esecutivo accogliera' almeno due delle loro richieste,

(AGI) - Roma, 16 mar. - In India si tratta per liberare PaoloBosusco, il secondo ostaggio italiano ancora in mano aiguerriglieri maoisti, con una nuova tornata di colloqui tra irappresentanti dello Stato dell'Orissa e i mediatori nominatidai guerriglieri. Intanto Claudio Colangelo, il medico italianorilasciato domenica, ha trascorso la notte in un hotel diBhubaneswar ed e' stato interrogato dalla polizia, prima dellapartenza per New Delhi prevista in serata. Il leader del movimento guerrigliero, Sabyasachi Panda, hafatto sapere che Bosusco sta bene ma sara' liberato solo sel'esecutivo accogliera' almeno due delle loro richieste, tracui la liberazione di sua moglie e di altri 34 compagni incarcere. Tra le altre richieste, ci sono il divieto dellevisite turistiche nelle aree tribali: "Che siano stranieri oindiani, a nessuno dovrebbe dovrebbe esser concesso di visitarequeste zone: gli indigeni non sono scimmie o scimpanze' allozoo", ha detto in un'intervista concessa ad alcuni giornalistilocali il leader del movimento guerrigliero. "Siamo contro lapolitica del governo che consente ai turisti di considerare gliindigeni come merci". Il premier dell'Orissa, Naveen Patnaik, ha rivolto un nuovoappello per la liberazione della guida turistica piemontese eha chiesto anche il rilascio del deputato Jhina Hikaka, finitonelle mani di altri guerriglieri del Partito comunista maoistanella notte tra venerdi' e sabato. Era stato proprio ilrapimento di Hikaka a provocare lo stop dei negoziati, sabatoscorso. Ora il negoziato e' ripreso. Il leader dei maoisti ha garantito che i suoi uomini nonimbracceranno le armi o compiranno alcun tipo di violenza finoa quando i negoziati non saranno terminati. Panda ha ricordatoanche che ai due italiani sono stati dati "cibo, carte da giocoe scacchi", a dimostrazione che "i maoisti non sono disumani,come pensa il governo". Tuttavia ha aggiunto che il suo grupporespinge l'idea della "globalizzazione della cultura" econdanna il fatto che i due italiani avessero scattato foto didonne delle proprie tribu' seminude. "Ci hanno detto che nonavrebbero problemi se un indiano scattasse foto di donneitaliane seminude in Italia, ma noi non siamo d'accordo conquesta impostazione", ha spiegato. Del sequestro di Bosusco nel colloquio che il premier,Mario Monti, avra' con il suo omologo indiano, Manmohan Singh,a margine del vertice sul nucleare di Seul. (AGI)