Papa: nuovo Giubileo in forte continuita' con Giovanni Paolo II

(AGI) - CdV, 13 mar. - La bolla ufficiale che proclamasolennemente il Giubileo sara' letta (davanti alla Porta Santa)nella Domenica della Divina Misericordia, festa istituita daSan Giovanni Paolo II che viene celebrata la domenica dopoPasqua, una scelta che sottolinea la continuita' di questoGiubileo straordinario con il precedente che era stato volutoda Papa Wojtyla, quello del 1983 che ricordava i 1950 annidella Redenzione, e con il Grande Giubileo del 2000, ugualmenteguidato dal Papa polacco che Jorge Mario Bergoglio haproclamato santo il 27 aprile scorso. La Chiesa Cattolica hainiziato la tradizione dell'Anno

(AGI) - CdV, 13 mar. - La bolla ufficiale che proclamasolennemente il Giubileo sara' letta (davanti alla Porta Santa)nella Domenica della Divina Misericordia, festa istituita daSan Giovanni Paolo II che viene celebrata la domenica dopoPasqua, una scelta che sottolinea la continuita' di questoGiubileo straordinario con il precedente che era stato volutoda Papa Wojtyla, quello del 1983 che ricordava i 1950 annidella Redenzione, e con il Grande Giubileo del 2000, ugualmenteguidato dal Papa polacco che Jorge Mario Bergoglio haproclamato santo il 27 aprile scorso. La Chiesa Cattolica hainiziato la tradizione dell'Anno Santo con Papa Bonifacio VIIInel 1300. Bonifacio VIII aveva previsto un giubileo ognisecolo. Dal 1475, per permettere a ogni generazione di viverealmeno un Anno Santo, il giubileo ordinario fu cadenzato conil ritmo dei 25 anni. Un giubileo straordinario, invece, vieneindetto in occasione di un avvenimento di particolareimportanza. Gli Anni Santi ordinari celebrati fino ad oggi sono26.L'ultimo e' stato il Giubileo del 2000. La consuetudine diindire giubilei straordinari risale al XVI secolo. Gli ultimiAnni Santi straordinari, del secolo scorso, sono stati quellidel 1933, indetto da Pio XI per il XIX centenario dellaRedenzione, e quello del 1983, voluto da Giovanni Paolo II peri 1950 anni della Redenzione.Nel Giubileo le letture per ledomeniche del tempo ordinario saranno prese dal Vangelo diLuca, chiamato "l'evangelista della misericordia". Sono moltoconosciute le parabole della misericordia raccontate da Luca:la pecora smarrita, la dramma perduta, il padre misericordioso.Dante Alighieri lo definisce "scriba mansuetudinis Christi","narratore della mitezza del Cristo". All'inizio del 2015,Francesco aveva detto: "Questo e' il tempo dellamisericordia. E' importante che i fedeli laici la vivano e laportino nei diversi ambienti sociali. Avanti!". "Aprite ilcuore alla misericordia di Gesu'!", ha esortato anche i fedelidi Tor Bella Monaca, dove ha compiuto una visita pastorale l'8marzo. "Dite: 'Gesu', guarda quanta sporcizia! Vieni, pulisci.Pulisci con la Tua misericordia, con le Tue parole dolci,pulisci con le Tue carezze'". (AGI)