Gli 'informali' del FAI, anarchici violenti

(AGI) - Roma, 11 mag. - La Federazione Anarchica Informale danon confondere con la Federazione Anarchica Italiana (la cuisigla e' la medesima ma che respinge la violenza come metodo dilotta) e' un'organizzazione eversiva anarco-insurrezionalistaitaliana. La Federazione Anarchica Informale e' stata descrittada fonti dei servizi segreti come un movimento terroristico,con una struttura 'orizzontale', composta da vari gruppiterroristici di matrice anarchica, uniti dalla loro comune fedenell'azione armata rivoluzionaria. I gruppi che fanno partedella FAI agiscono sia come organizzazioni separate, sia sottosigla FAI e sono noti per le loro campagne eversive definite'rivoluzionarie'

(AGI) - Roma, 11 mag. - La Federazione Anarchica Informale danon confondere con la Federazione Anarchica Italiana (la cuisigla e' la medesima ma che respinge la violenza come metodo dilotta) e' un'organizzazione eversiva anarco-insurrezionalistaitaliana. La Federazione Anarchica Informale e' stata descrittada fonti dei servizi segreti come un movimento terroristico,con una struttura 'orizzontale', composta da vari gruppiterroristici di matrice anarchica, uniti dalla loro comune fedenell'azione armata rivoluzionaria. I gruppi che fanno partedella FAI agiscono sia come organizzazioni separate, sia sottosigla FAI e sono noti per le loro campagne eversive definite'rivoluzionarie' dalla Federazione. La loro ideologia si opponeall'attuale ordine costituito dai Paesi dell'Europa e da quellidi orientamento marxista, che la Federazione considera mirantia sostituire una forma di autoritarismo oppressivo a un altro.La Federazione si definisce 'anarchica' perche' tende alladistruzione dello Stato e del capitale e 'informale' perche',essendo priva di meccanismi autoritari e burocratizzati ,garantisce l'indipendenza dei gruppi e dei singoli che lapropongono e prospetta un modello di lotta armata basatosull'azione diretta dei singoli e dei gruppi. (AGI)