Giustizia: la riforma in 12 punti

(AGI) - Roma, 30 giu. - Processi civili piu' rapidi,reponsabilita' civile dei magistrati sul modello europeo,riforma del sistema elettorale del Csm e del disciplinare per imagistrati, intercettazioni, autoriciclaggio e falso inbilancio. Questi i principali punti della riforma dellagiustizia del Governo Renzi, che si snodera' lungo 12tematiche. La prima riguarda la riduzione dei tempi dellagiustizia civile, con l'obiettivo di avere processi in primogrado che si concludono nell'arco di un anno. Si procede poicon lo smaltimento dell'arretrato, cercando di affrontarel'enorme mole di oltre 5 milioni di processi civili pendenti.Una corsia preferenziale,

(AGI) - Roma, 30 giu. - Processi civili piu' rapidi,reponsabilita' civile dei magistrati sul modello europeo,riforma del sistema elettorale del Csm e del disciplinare per imagistrati, intercettazioni, autoriciclaggio e falso inbilancio. Questi i principali punti della riforma dellagiustizia del Governo Renzi, che si snodera' lungo 12tematiche. La prima riguarda la riduzione dei tempi dellagiustizia civile, con l'obiettivo di avere processi in primogrado che si concludono nell'arco di un anno. Si procede poicon lo smaltimento dell'arretrato, cercando di affrontarel'enorme mole di oltre 5 milioni di processi civili pendenti.Una corsia preferenziale, prevede il terzo punto della riforma,riguarda proprio le imprese e la famiglia, con l'istituzione oil potenziamento di tribunali 'ad hoc'. Quarto e quinto puntodella riforma riguardano invece il Csm: "chi giudica nonnomina, chi nomina non giudica", e dunque una revisione delsistema disciplinare per i magistrati, e "piu' carriera permerito", al di fori delle logiche correntizie. Altrorilevantissimo intervento sara' quello sulla responsabilita'civile delle toghe, "in linea con l'Europa" e, dunque,lontanissima dall'azione diretta prevista nell'emendamentoPini: saranno rivisti, in particolare, i meccanismi di filtro edi rivalsa dello Stato. A seguire, ci saranno la riforma delsistema disciplinare per le magistrature speciali, e le nuovenorme per combattere la criminalita' economica: introduzionedel reato di autoriciclaggio; ritorno al falso in bilancio.Nono snodo del progetto del Governo e' la revisionedell'attuale sistema della prescrizione, accompagnatadall'accelerazione del processo penale, seguita dalla riformadelle intercettazioni: quest'ultima non intacchera', haassicurato Orlando, l'efficacia dello strumento di indagine, masara' concentrata sulla tutela della privacy. Ultimi due puntidella riforma saranno l'informatizzazione "integrale" delsistema giudiziario, a partire dall'avvio, oggi a mezzanotte,del processo civile telematico, e la riqualificazione delpersonale amministrativo. .