Ecco il Senato dei 100, cosi' cambia la Costituzione

(AGI) - Roma, 16 set - Ecco il testo approvato in agostodall'Aula del Senato della riforma che rivoluziona laCostituzione, con l'introduzione del Senato delle autonomie eduna sola Camera che vota la fiducia. Lo ha fatto nella deadline indicata dal premier Matteo Renzi, l'8 agosto scorsosubito prima della pausa estiva. Ecco, in sintesi, come cambiala seconda parte della Carta nei tratti essenziali:- FINE DEL BICAMERALISMO PERFETTO: La funzione legislativaesercitata dalle due Camere viene limitata. La competenzalegislativa e' di fatto esercitata dalla sola Camera deiDeputati. Il nuovo Senato avra' diritto di intervenire

(AGI) - Roma, 16 set - Ecco il testo approvato in agostodall'Aula del Senato della riforma che rivoluziona laCostituzione, con l'introduzione del Senato delle autonomie eduna sola Camera che vota la fiducia. Lo ha fatto nella deadline indicata dal premier Matteo Renzi, l'8 agosto scorsosubito prima della pausa estiva. Ecco, in sintesi, come cambiala seconda parte della Carta nei tratti essenziali:- FINE DEL BICAMERALISMO PERFETTO: La funzione legislativaesercitata dalle due Camere viene limitata. La competenzalegislativa e' di fatto esercitata dalla sola Camera deiDeputati. Il nuovo Senato avra' diritto di intervenire solo sudeterminate materie indicate espressamente dalla Costituzione. - IL SENATO DEI 100: il nuovo Senato continuera' achiamarsi Senato delle Repubblica, ma rappresentera' leistituzioni territoriali. Novantacinque dei suoi componentisaranno scelti dai consigli regionali, cinque dal Capo delloStato. Nessuna Regione puo' avere meno di due senatori. Leprovince autonome di Trento e Bolzano ne hanno anche loro dueciascuna. La ripartizione dei seggi si effettua in proporzionealla loro popolazione, quale risulta dall'ultimo censimentogenerale, sulla base dei quozienti interi e dei piu' altiresti. La durata del mandato dei senatori coincide con quelladegli ortgani delle istituzioni territoriali nei quali sonostati eletti. Sara' una legge approvata da entrambe le Camere aregolare la modalita' di attribuzione dei seggi e di elezionedei membri del Senato fra i consiglieri e isindaci e qualla perla loro sostituzione nel caso in cui cessino dalla caricaelettiva regionale o locale. I seggi sono attribuiti in ragionedei voti espressi e della composizone di ciascun consiglio. Isenatori come i deputati esercitano le loro funzioni senzavincolo di mandato. - FIDUCIA AL GOVERNO: Solo alla Camera dei deputatispettera' il rapporto fiduciaro con l'esecutivo, votando orevocando la fiducia al Governo - VIA I SENATORI A VITA: il presidente della Repubblica puo'nominare senatori cittadini che abbiano illustrato, per i loroaltissimi meriti, la Patria. Questi senatori durano in carica 7anni e non possono essere nuovamente nominati. Gli unicisenatori a vita saranno, d'ora in avanti, gli ex presidentidella Repubblica, che si sommeranno ai senatori di nominapresidenziale e agli attuali senatori a vita, che restano incarica a tutti gli effetti - VIA L'INDENNITA' PER I NUOVI SENATORI: nessuna indennita' peri futuri senatori. La riforma prevede, infatti, l'indennita'stabilita dalla legge spetti ai soli deputati. - IMMUNITA': I nuovi senatori godranno dell'immunita'parlamentare e non avranno, quindi, un trattamento diverso daideputati. Non cambia, duqnue, l'articolo 68 della Copstituzionee resta la disposizione in base a cui l'arresto,l'intercettazione e il sequestro disposto nei confronti di unparlamentare possano essere eseguiti solo se conl'autorizzazione della Camera di appartenenza. - INDULTO E AMNISTIA: il nuovo Senato non decidera' sulleleggi che consentono l'amnistia o l'indulto, ma solo la Cameraavra' potesta' legislativa in questa materia. - POTERI INCHIESTA: La Camera potra' disporre inchieste sumaterie di pubblico interesse. Il Senato su materie di pubblicointeresse che riguardano le autonomie territoriali. A questoscopo ogni Camera nominera' fra i propri componenti unacommissione che avra' gli stessi poteri e le stesse limitazionidell'autorita' giudiziaria. - TRATTATI INTERNAZIONALI: Solo la Camera dei deputatiautorizzera' la ratifica dei trattati internazionali che sonodi natura politica, prevedono arbitrati o regolamentigiudiziari, o importano variazioni del territorio o oneri allefinanze o modifcazioni delle leggi. Il 'nuovo' Senatopartecipera' alle decisioni sulle leggi che autorizzano laratifica dei trattati che riguardano l'appartenenza dell'Italiaalla Ue. - ELEZIONE CAPO STATO, VIA DELEGATI REGIONALI DA PLATEAELETTORI: Via i delegati regionali dalla platea degli elettoridel Capo dello Stato, ma cambia il quorum per l'elezione delfuturo presidente della Repubblica: L'elezione del presidentedella Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranzadei due terzi dell'assemblea. Dopo il quarto scrutinio e'sufficiente la maggioranza dei tre quinti dell'assemblea. Dopol'ottavo scrutinio e' sufficiente la maggioranza assoluta.Inoltre, con l'eliminazione dell'elezione diretta del Senato ela modifica delle sue competenze, cambiano le funzioni del Capodello Stato. Cosi', ad esempio, il presidente della Repubblicasciogliere solo la Camera dei deputati. E ancora, qualora ilCapo dello Stato sia impossibilitato a svolgere le suefunzioni, viene sostituito non piu' dal presidente del Senato,bensi' dal presidente della Camera. IL presidente dellaRepubblica potra' rinviare alle Camere, prima dellapromulgazione, anche singole parti di legge. - PROVINCE: abolite le Province dalla Costituzione - CNEL: abolito il Consiglio Nazionale dell'Economia e delLavoro. - REFERENDUM: doppio quorum per quelli abrogativi. Lariforma prevede che servano 500mila firme per indire unreferendum abrogativo ed esso risulta valido se ha partecipatola maggioranza piu' uno degli aventi dirittto. Ma, qualoravengano raccolte 800mila firme il quorum si abbassa e ilreferendum passa se ha votato la maggioranza dei votanti che haespresso la sua scelta alle ultime elezioni politiche. Salta laprevisione, inizialemnte introdotta, del giudizio preventivo diammissibilita' da parte della Corte Costituzionale. Ilreferendum abrogativo non puo' essere indetto per le leggitributarie e di bilancio, di amnistia e indulto, diautorizzazione a ratifica di trattati internazionali. Vengonoprevisti per la prima volta i referendum propositivi e diindirizzo. - LEGGI POPOLARI: Per le leggi di iniziativa popolaresaranno necessarie 150mila firme (finora erano necessarie50mila firme), ma il Parlamento dovra' esaminare la leggepopolare in tempi certi - DDL GOVERNO HANNO CORSIA PREFERENZIALE: iter piu' veloce peri ddl che riguardano l'attuazione del piano di governo conl'intrdouzione di una corsia preferenziale. Restano tuttaviaescluse da questa le materie che sono anche di competenza delSenato, le leggi elettorali, la ratifica dei trattatiinternazionali e tutte quelle materie per cui e' necessaria unamaggioranza speciale, come le eleggi costituzionali e le leggidi contabilita'. - TITOLO V: Cambia il Titolo V della Costituzione, spariscela legislazione concorrente fra Stato e Regioni e si da' potereallo Stato di intervenire nelle materie non riservate alla suaesclusiva competenza quando lo richieda la tutela dell'unita'della Repubblica o la tutela dell'interesse nazionale - NORMA'ANTI BATMAN': Mai piu' casi 'Batman'. L'articolo 39 del ddlcostituzionale approvato dal Senato, infatti, cancella irimborsi in favore dei gruppi politici che siedono nei consigliregionali. Si tratta di una norma, viene spiegato, di rangocostituzionale che, livello regionale, non potra' dunque essere'aggirata'. (AGI).