Ddl penale: ecco le misure approvate oggi dalla Camera

(AGI) - Roma, 17 set. - Semplificazione delle impugnazioni maanche interventi sull'udienza preliminare e sui ritialternativi. Sono numerose e di rilievo le misure approvateoggi dalla Camera nell'ambito della riforma del processopenale. L'esame in aula e' stato sospeso e riprendera' martedi'per gli ultimi articoli prima del voto finale, gia' fissato permercoledi' mattina. Oltre al termine per decidere se rinviare agiudizio o archiviare (3 mesi salvo proroga per i reatiordinari, 12 mesi per quelli di mafia e terrorismo), ecco lealtre principali novita'. LIMITI A POTERI GUP/GIP: Nell'udienza preliminare e'soppresso il potere del

(AGI) - Roma, 17 set. - Semplificazione delle impugnazioni maanche interventi sull'udienza preliminare e sui ritialternativi. Sono numerose e di rilievo le misure approvateoggi dalla Camera nell'ambito della riforma del processopenale. L'esame in aula e' stato sospeso e riprendera' martedi'per gli ultimi articoli prima del voto finale, gia' fissato permercoledi' mattina. Oltre al termine per decidere se rinviare agiudizio o archiviare (3 mesi salvo proroga per i reatiordinari, 12 mesi per quelli di mafia e terrorismo), ecco lealtre principali novita'. 

 

LIMITI A POTERI GUP/GIP: Nell'udienza preliminare e'soppresso il potere del giudice di esercitare la supplenza deipoteri-doveri di indagine del pm. Rimane salva la facolta' delgiudice di disporre l'acquisizione di prove decisive ai finidel proscioglimento dell'imputato. Se dopo le ulterioriindagini ordinate dal gip (a seguito di una prima richiesta diarchiviazione) il pm richiede nuovamente l'archiviazione e nonvi e' opposizione della persona offesa, il gip non puo'ordinare l''imputazione coatta'.

 

COLLOQUI CON DIFENSORE: Nel corso delle indaginipreliminari per i reati di mafia e terrorismo il giudice puo'differire il colloquio dell'arrestato con il proprio avvocatoper un massimo di 5 giorni.


INAMMISSIBILITA' DECISA DA GIUDICE A QUO
: In presenza dispecifici vizi formali, come ad esempio il difetto dilegittimazione o la violazione dei termini, spettera' allostesso giudice che ha emanato l'atto dichiarare anchel'inammissibilita' dell'impugnazione. Superato questo primofiltro, il giudice dell'impugnazione puo' comunque dichiarareinammissibile il gravame.

 

CONCORDATO SUI MOTIVI D'APPELLO: Leparti potranno accordarsi su alcuni motivi d'appello condivisi,sempre con il vaglio del giudice. E' prevista l'emanazione dilinee guida da parte del pg presso la Corte di appello per i pmdi udienza.


APPELLO CONTRO PROSCIOGLIMENTO: Nel caso di appello del pmcontro una sentenza di proscioglimento per motivi attinentialla valutazione di una prova dichiarativa (ad esempio unatestimonianza) il giudice di appello dovra' rinnovarel'istruttoria. 

 

MOTIVI APPELLO PIU' RIGOROSI: Si rendono piu' rigorosi especifici a pena di inammissibilita' i motivi di appello, cosi'come sono scanditi con maggiore puntualita' i requisiti dellasentenza in modo da rendere piu' agevole e al tempo stessosemplificare le impugnazioni.

 

DEFLAZIONE RICORSI CASSAZIONE: Il ricorso per Cassazionesubisce un incisivo restyling. Da un lato aumentano le sanzionipecuniarie in caso di inammissibilita' dei ricorsi, dall'altrosi introduce una disciplina semplificata per l'inammissibilita'per vizi formali nei casi in cui non sia gia' stata dichiaratadallo stesso giudice che ha emesso il provvedimento impugnato.E' poi previsto che in caso di 'doppia conforme' di assoluzioneil ricorso per Cassazione possa essere proposto solo perviolazione di legge. Si allargano le ipotesi di annullamentosenza rinvio.

 

STRETTA SU RICORSI CASSAZIONE DOPOPATTEGGIAMENTO: Il ricorso, deciso dalla Corte in formasemplificata, e' limitata ai vizi della espressione dellavolonta' dell'imputato, al difetto di correlazione trarichiesta e sentenza o all'illegalita' della pena o dellemisure di sicurezza. Il potere di correggere l'errore materialee' attribuito allo stesso giudice che ha emesso la sentenza.

 

DECRETO PENALE DI CONDANNA: Per incentivarne l'utilizzo siconsente al giudice, nel determinare la pena pecuniaria insostituzione di quella detentiva, di tener conto anche dellacondizione economica dell'imputato e si abbassa da 250 a 75euro il valore di conversione di un giorno di reclusione.

 

ABBREVIATO: Una volta che il giudizio abbreviato e' statochiesto e accettato dal giudice non potranno piu' essereriproposte questioni di competenza territoriale e le nullita',se non assolute, saranno sanate. Quando l'imputato fa richiestadi abbreviato condizionato a una integrazione probatoriacontestualmente puo' fare domande subordinate di 'abbreviatosecco' o patteggiamento. E' stato introdotto uno sconto di penamaggiorato (della meta') per le contravvenzioni. .