Case occupate: Aler nel mirino, i numeri alloggi Milano

(AGI) - Milano, 19 nov. - Scontri durante gli sgomberi,l'attacco al circolo del Pd di Corvetto durante una riunionedei sindacati degli inquilini e ora una sede dell'agenziaincendiata: da settimane l'Azienda lombarda per l'ediliziaresidenziale (Aler) di Milano e' finita nel mirino. Societa'controllata dalla Regione Lombardia (che ha ridotto il numerodelle agenzie regionali da 13 a 5 dopo una riforma dellagovernance approvata un anno fa), Aler Milano gestisceattualmente un patrimonio di 68mila alloggi (28mila diproprieta' del Comune) nel capoluogo lombardo ed e' una delleaziende di case popolari piu' grandi d' Europa. Da

(AGI) - Milano, 19 nov. - Scontri durante gli sgomberi,l'attacco al circolo del Pd di Corvetto durante una riunionedei sindacati degli inquilini e ora una sede dell'agenziaincendiata: da settimane l'Azienda lombarda per l'ediliziaresidenziale (Aler) di Milano e' finita nel mirino. Societa'controllata dalla Regione Lombardia (che ha ridotto il numerodelle agenzie regionali da 13 a 5 dopo una riforma dellagovernance approvata un anno fa), Aler Milano gestisceattualmente un patrimonio di 68mila alloggi (28mila diproprieta' del Comune) nel capoluogo lombardo ed e' una delleaziende di case popolari piu' grandi d' Europa. Da anni, pero',i conti dell'azienda sono in rosso, tanto che nell'ultimobilancio e' stato stimato un 'buco' nelle casse della societa'pari a circa 80 milioni di euro. Considerevoli anche i nuneridegli occupanti abusivi, ovvero circa 4.000, e la percentualedi morosita' degli inquilini, pari al 27,5% del fatturato(valore del 2012). "L'Aler di Milano versa in una situazione digravita' finanziaria tale da essere esposta, a breve, non soloal rischio di insolvenza nei confronti dei propri creditori maanche all'impossibilita' di far fronte a pagamenti di stipendie utenze", aveva denunciato il governatore lombardo, RobertoMaroni, qualche mese dopo il suo insediamento, nel luglio 2013.Nel rapporto compilato da una societa' di revisione contabile,a inizio anno, la posizione finanziaria netta data daldifferenziale tra debiti e crediti risultava negativa per 345milioni. Prima come commissario, ora come presidente, Maroni havoluto alla guida dell'Aler di Milano l'ex prefetto delcapoluogo lombardo, Gian Valerio Lombardi. Per tutti i primimesi del 2014, Regione e Comune sono state impegnate in unapolemica sulla futura gestione degli alloggi del Comune.Insoddisfatto della gestione Aler, il sindaco di Milano,Giuliano Pisapia, ha messo in discussione il rinnovo dellaconvenzione, poi effettivamente disdetta dalla stessa aziendaregionale. Dopo il fallimento dell'ipotesi di creare una'newco', il 3 ottobre Palazzo Marino ha approvato la deliberaconferisce a Metropolitana milanese, societa' partecipata delComune, la gestione dei 28.791 alloggi popolari di suaproprieta' (1070 gli edifici; 1.226 'usi diversi', ovveronegozi, laboratori e depositi; e 8.732 tra posti auto e box).La nuova gestione Mm partira' il primo dicembre con una 'faseprovvisoria' di sei mesi (termine eventualmente prorogabile)per passare successivamente alla gestione stabile e definitivadel patrimonio. Quindi, dalla prossima settimana passeranno aMm le funzioni di property management, ovvero la gestioneamministrativa e contabile, i rapporti con l'utenza, i cambialloggio, i piani di mobilita', la gestione di tutti i servizi,le forniture e le manutenzioni ordinarie e straordinarie. (AGI).