Tony Gentile presenta "La guerra", 25 anni di scatti per racconta

(AGI) - Roma, 14 mar. - "Dopo una lunga ricerca durata quasi 2anni tra le scatole piene di negativi, alcuni dei quali maistampati, siamo riusciti a mettere insieme circa 80 fotografieche raccontano 8 anni di storie Palermitane. Storie quotidiane,storie semplici ma anche storie che hanno sconvolto l'italiaintera e non solo". E' con queste parole che il fotoreporterTony Gentile presenta, sul suo sito, il suo ultimo capolavoro"Una guerra". L'autore della piu' diffusa fotografia che ritrae i duemagistrati Falcone e Borsellino e che e' diventata icona dellalegalita', apre il suo archivio e traccia

(AGI) - Roma, 14 mar. - "Dopo una lunga ricerca durata quasi 2anni tra le scatole piene di negativi, alcuni dei quali maistampati, siamo riusciti a mettere insieme circa 80 fotografieche raccontano 8 anni di storie Palermitane. Storie quotidiane,storie semplici ma anche storie che hanno sconvolto l'italiaintera e non solo". E' con queste parole che il fotoreporterTony Gentile presenta, sul suo sito, il suo ultimo capolavoro"Una guerra". L'autore della piu' diffusa fotografia che ritrae i duemagistrati Falcone e Borsellino e che e' diventata icona dellalegalita', apre il suo archivio e traccia il racconto di unpezzo di storia del nostro Paese. Palermo, una citta' in guerrache nella sua quotidianita' ha visto omicidi eccellenti,stragi, soldati per le strade, rivolta popolare, in una parola"la guerra". "E' venuto fuori il racconto di una guerra - spiega TonyGentile sul suo sito - che per noi palermitani e' "La guerra",che abbiamo subito passivamente e alla quale siamo riusciti aribellarci solo dopo due stragi e la scomparsa di tremagistrati e dei loro uomini della scorta". Ad accompagnare le fotografie di Tony Gentile, il raccontodi Davide Enia che, passo dopo passo, narra lo scorrere di unacitta' e dei suoi abitanti che dal 1989 al 1996 hanno vissutouna realta' di violenza, di stragi mafiose e di sconvolgimentipolitici, ma anche la reazione di ribellione della societa'civile e dello Stato contro l'eccessiva violenza che sirespirava in quegli anni. Il libro, sara' nelle librerie alla fine di Gennaio ma e'possibile gia' da adesso acquistarlo in prevendita e a tiraturalimitata di 150 copie numerate e autografate, con inclusa unafoto originale firmata e stampata da me stesso su cartabaritata 16×24, a scelta fra tre immagini selezionate traquelle pubblicate. (AGI).