Shakespeare: dalla parata al Monopoly, la sua citta' lo festeggia

Shakespeare: dalla parata al Monopoly, la sua citta' lo festeggia
 La casa natale di Shakespeare a Stratford-upon-Avon

Stratford-upon-Avon - A Stratford-upon-Avon, la cittadina inglese nel cuore del Midlands, tutto parla di William Shakespeare. E' qui che il grande poeta inglese nacque il 23 aprile 1564 ed e' sempre qui che 52 anni dopo nello stesso giorno mori'. Per questo motivo sono molte le iniziative e le manifestazioni che da sabato e per tutta la settimana si svolgeranno nel paesino per omaggiare i 400 anni della morte dello scrittore. Stratford-upon-Avon è stata anche scelta per la nuova versione del Monopoly dedicata allo scrittore. Cigni e busti in miniatura di Shakespeare sostituiranno le tradizionali pedine per una sfida all'ultimo sangue sulle orme della vita del drammaturgo più famoso del mondo. Il nuovo gioco sara' sul mercato a partire dal prossimo ottobre.

La Shakespeare Parade, con cortei in costume storico e la partecipazione di musicisti jazz di New Orleans riempirà le strette strade del paese sabato 23. Nello stesso giorno riapre - dopo un attento lavoro di restauro - la Shakespeare's Schoolroom & Guildhall: la scuola che accolse lo scrittore durante i suoi anni di studi classici.

Dal 24 aprile e per tutta la settimana, si svolgerà la nona edizione del festival letterario, presso la Stratford Arts House. Non sono da meno le celebrazioni della Royal Shakespeare Company, la compagnia teatrale che dal 1960 si e' dedicata a mettere in scena i capolavori shakespiriani. Da giugno sara' anche inaugurata la mostra "The Play's the Thing", che permetterà ai visitatori di vedere per la prima volta i costumi, gli oggetti di scena e le scenografie originali delle rappresentazioni teatrali del Bardo. Ma Stratford-upon-Avon è famosa soprattutto perché qui è possibile visitare la casa natale dello scrittore, situata a Henley Street, con tanto di personaggi in costume che rievocano situazioni della vita quotidiana dell'epoca. All'interno della casa una mostra intitolata "Famous Beyond Words" racconta i rapporti di affetto e amicizia tra lo scrittore e i suoi familiari e amici. Inoltre lo Shakespeare Birthplace Trust ha deciso di dare nuova vita al New Place, la casa di Statford-upon-Avon che Shakespeare abito' negli ultimi 19 anni della sua vita, dopo essere tornato da Londra, e che purtroppo venne demolita nel 1759, lasciando superstite fino ai nostri giorni soltanto un giardino. Proprio il 23 aprile, per la prima volta attraverso un sito si potra' vedere la casa degli ultimi anni dello scrittore, e si potra' anche visitare una mostra commemorativa.

A Stratford è possibile ripercorrere tutte le tappe della vita dello scrittore, dalla nascita alla morte. Vicino le sponde del fiume Avon nella Holy Trinity Church si trova la tomba. L'epitaffio recita: "Caro amico, per l'amor di Gesu' astieniti, dallo smuovere la polvere qui contenuta. Benedetto colui che custodisce queste pietre. E maledetto colui che disturba le mie ossa". La presenza del Bardo di Avon a Stratford e' resa ufficiale dalle date del battesimo e della morte scritte sui registri della chiesa. Continuano ad esserci pero' dei dubbi sulla data di nascita, visto che non esiste alcun documento che la attesti. Si suppone, in base alle tradizioni dell'epoca, sia avvenuta tre giorni prima del battesimo, ecco perché si parla di 23 aprile, giorno in cui tra l'altro si festeggia San Giorgio, patrono dell'Inghilterra. E se si vuole fare un giro nei dintorni, precisamente a Shottery, c'e' il cottage di Anne Hathaway, la casa natale della moglie di Shakespeare. (AGI)