Morricone cerca primo Oscar dopo 5 flop

Nel 2007 ne ha ricevuto uno, ma solo alla carriera. "Ho dovuto reinventare la tradizione western e ho composto più di mezz`ora di musica, una sinfonia in un quattro tempi di cui il primo dura 12 minuti" 

Morricone cerca primo Oscar dopo 5 flop
Ennio Morricone (Agf) 

Roma - Ennio Morricone farà gli scongiuri, ma stavolta sembra proprio che sia la volta buona per vincere il suo primo Oscar dopo cinque nomination e un Academy Award 'riparatorè alla carriera nel 2007. Il compositore romano si presenta il 28 febbraio a Los Angeles da super favorito nella notte degli Oscar con 'The Hateful Eight' di Tarantino e la sua vittoria è data quasi per certa dai bookmaker: scommetti 1 dollaro e vinci 18 centesimi. Come riferisce Agipronews, infatti, l'Oscar a Morricone è quotato 1,18, davanti a John Williams ('Star Wars - Il risveglio della forza') a 4,50. Lontanissimi gli altri: Thomas Newman ('Il ponte delle spie') è a 20 volte la scommessa, Carter Burwell ('Carol') segue a 26,00 e Johann Johannsson ('Sicario') chiude il tabellone a 50,00.

Ennio Morricone, che domani riceverà la prestigiosa stella sull'Hollywood Boulevard, la numero 2.574 del Walk of Fame nell'ambito del 'Los Angeles, Italia - Film, Fashion and Art fest' è alla sua sesta nomination: la prima volta ci provò nel 1979 con 'I giorni del cielo', poi fu la volta di 'Mission' nel 1987 e di 'Gli intoccabili' l'anno successivo. Altre candidature arrivarono nel 1992 con 'Bugsy' e nel 2001 con 'Malena', fino ad arrivare all'Oscar alla carriera che nel 2007 gli consegnò Clint Eastwood. "Avevo detto no a Tarantino ma lui mi ha corteggiato con insistenza al telefono e di persona, una volta che è venuto a Roma - ha raccontato Morricone -. Così ho accettato di tornare a scrivere per un western e, naturalmente, non potevo riproporre lo stile dei film di Leone, che figura avrei fatto? Ho dovuto reinventare la tradizione e ho composto più di mezz`ora di musica, una sinfonia in un quattro tempi di cui il primo dura 12 minuti. Tarantino non mi ha detto una parola. Ma pare sia piaciuta". (AGI)
.