Mostre: a Roma 60 capolavori impressionisti del museo d'Orsay

(AGI) - Roma, 21 set. - "Impressionisti. Tete a' tete" e' lagrande mostra che si terra' a Roma, nelle sale del Complessodel Vittoriano, dal 15 ottobre prossimo al 7 febbraio 2016.Realizzata con oltre sessanta capolavori - tra cui anche diecisculture - provenienti da uno dei nuclei fondamentali del Museed'Orsay di Parigi, l'esposizione prende in esame i sessant'annidi pittura francese (1860-1919) in cui nacque, si sviluppo' esi affermo' il movimento impressionista, e i suoi esiti finali,il postimpressionismo. Attraverso le opere di artisti qualiEdouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, FredericBazille, Camille Pissarro,

(AGI) - Roma, 21 set. - "Impressionisti. Tete a' tete" e' lagrande mostra che si terra' a Roma, nelle sale del Complessodel Vittoriano, dal 15 ottobre prossimo al 7 febbraio 2016.Realizzata con oltre sessanta capolavori - tra cui anche diecisculture - provenienti da uno dei nuclei fondamentali del Museed'Orsay di Parigi, l'esposizione prende in esame i sessant'annidi pittura francese (1860-1919) in cui nacque, si sviluppo' esi affermo' il movimento impressionista, e i suoi esiti finali,il postimpressionismo. Attraverso le opere di artisti qualiEdouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, FredericBazille, Camille Pissarro, Paul Cezanne e Berthe Morisot ivisitatori vengono immersi nella societa' parigina dellaseconda meta' dell'Ottocento. I luoghi, i volti, gli abiti, leposture e gli accessori dei personaggi ritratti ricostruisconol'ambiente culturale, i contesti sociali e gli stimoliartistici in cui operarono gli artisti impressionisti; e,soprattutto, consentono di cogliere quella "rivoluzione dellosguardo" e quel rinnovamento stilistico di cui il movimentoimpressionista fu portavoce. Le opere scelte, alcune diventate vere e proprie iconedell'Impressionismo, mettono in luce gli aspetti innovativi delmovimento artistico ed evidenziano, allo stesso tempo, leconnotazioni delle singole personalita'. E' possibile ammiraregli artisti riuniti intorno a Manet ritratti nell'atelier diBazille, ma anche la Berthe Morisot immortalata nel celebreBalcon di Manet e la giovane sconosciuta di Montmartre coltanell'istantaneita' di una conversazione dell'altalena diRenoir. La rassegna, della societa' Comunicare Organizzando, e'curata da Xavier Rey, direttore delle collezioni e conservatoredel dipartimento di pittura del Musee d'Orsay, e da OphelieFerlier, conservatore del dipartimento di sculture del Museed'Orsay. (AGI).