DiCaprio a caccia dell'Oscar, è nelle mani di Dio

.

DiCaprio a caccia dell'Oscar, è nelle mani di Dio
Presentazione del film Revenant - Redivivo. Nella foto Leonardo DiCaprio (AGF) 

Roma - "E' la volta buona per l'Oscar? Questo è nelle mani di qualcun altro, magari nelle mani di Dio". Leonardo DiCaprio, protagonista di 'The Revenant', il film con cui ha conquistato il Golden Globe, lo confessa in un'intervista al programma cinematografico 'Effetto Nottè di Tv2000 condotto da Fabio Falzone. "'La vendetta è nelle mani di Dio', già nella sceneggiatura originale, la prima volta che l'ho letta questa frase mi ha colpito molto - ha aggiunto DiCaprio - Il film racconta il viaggio incredibile di un uomo che ha perso tutto, tutto quello che per lui era importante. La vendetta è la sola forza che lo spinge ad andare avanti, la vendetta contro l'uomo che ha distrutto lui e la sua famiglia". "Quando mi sono poi trovato a girare il film per nove mesi, in mezzo alle forze selvagge della natura, - ha raccontato l'attore - ho capito che questo film forse era qualcos'altro: la vendetta in definitiva è un sentimento vuoto. Che non porta da nessuna parte. La vendetta, se vogliamo chiamarla così ma sarebbe meglio definirla punizione morale, è nelle mani di qualcun'altro e alla fine il mio personaggio lo comprende".

"Ho molta nostalgia per quel periodo - ha concluso DiCaprio - e non solo perchè quello è stato uno dei miei primi film. Se guardo indietro capisco davvero chi sono oggi. Sono stato un teenager che guardava sempre i film, volevo in qualche modo sedere sulle spalle dei giganti. Sapevo che forse il cinema era l'unico mezzo in grado di provocare emozioni e volevo assolutamente entrare a farne parte. E il mio obiettivo nel tempo non è cambiato. Un buon film, come questo, è per sempre". (AGI)

(16 gennaio 2016)