Con 'Neve' Stefano Incerti torna anche in veste produttore

(AGI) - Napoli, 5 dic. - Un noir esistenziale, di sguardi piu'che d'azione, che nasce dall'incontro tra un uomo e una donna.Un noir 'bianco', perche' il terzo protagonista e' la neve, cheimbianca costantemente il paesaggio per esasperare la tensionee per raccontare cio' che i due non si dicono. Dopo il successodi 'Gorbaciof', Stefano Incerti torna al cinema con il suosettimo film, 'Neve', che uscira' nelle sale l'11 dicembre eche lo vede per la prima volta in veste di coproduttore oltreche regista. La pellicola, prodotta da Eskimo con un budgetiniziale di soli

(AGI) - Napoli, 5 dic. - Un noir esistenziale, di sguardi piu'che d'azione, che nasce dall'incontro tra un uomo e una donna.Un noir 'bianco', perche' il terzo protagonista e' la neve, cheimbianca costantemente il paesaggio per esasperare la tensionee per raccontare cio' che i due non si dicono. Dopo il successodi 'Gorbaciof', Stefano Incerti torna al cinema con il suosettimo film, 'Neve', che uscira' nelle sale l'11 dicembre eche lo vede per la prima volta in veste di coproduttore oltreche regista. La pellicola, prodotta da Eskimo con un budgetiniziale di soli 200mila euro, conferma la sua vocazione dimettersi sempre in gioco e restare fuori dai grandi circuiticinematografici italiani. 'Neve' e' la storia di Donato,Roberto Di Francesco (premio per la miglior interpretazione alCormayeur noir in festival), che decide di soccorrere Norah,Esther Elisha, scaraventata fuori da un'auto e poi inseguita daun piccolo gangster. Lui fa l'infermiere in carcere e vorrebbescaricarla al piu' presto per continuare il suo viaggio allaricerca di una ingente somma di denaro, nascosta da un detenutodopo una rapina, che gli serve per curare sua figlia. Lei e' ladonna di un boss del posto, che spaccia cocaina e che daopportunista fiuta la situazione e lo segue lungo tutto ilpercorso. Sullo sfondo di questo road movie c'e' il paesaggioinnevato dell'Abruzzo, freddo come le espressioni deiprotagonisti, che comunicano principalmente attraverso glisguardi. E' una storia, spiega Incerti, "snella, girata in tresettimane, una in un albergo di Napoli e due in esterna, dovenon avevamo a disposizione neanche il carrello ed eravamo indodici complessivamente, compresi gli attori. Abbiamo girato afebbraio sperando nelle grandi nevicate e su questo siamo statifortunati". Il regista stesso definisce un "azzardo" il film, perche' "e' poco italiano" e, "uscendo a Natale, si confrontacon pellicole che hanno numeri diversi. Vista l'ambientazione,era questo il periodo migliore". Il cast di Neve, che sara'distribuito da Microcinema in 25-30 copie, e' completato daMassimiliano Gallo, Antonella Attili e Angela Pagano. .