Bowie, in una nuova biografia il volto privato del Duca Bianco

Bowie, in una nuova biografia il volto privato del Duca Bianco
 David Bowie

Roma - David Bowie è morto il 10 gennaio a 69 anni, ma nella sua vita si è 'reincarnato' più volte, a iniziare dal suo personaggio più noto: Ziggy Stardust. Del camaleonte del rock si conoscono i mille volti, tranne uno: quello privato. Ed è su questo che punta Wendy Leigh, autrice della biografia "Bowie" edita da Sperling & Kupfer che racconta la vita del Duca Bianco fino ai suoi ultimi giorni, attraverso le testimonianze dei suoi amici più stretti. Scopo della scrittrice, quello di tracciare "un ritratto non solo musicale, ma intimo, privato".

Partendo dal quartiere popolare di Londra in cui è nato, l’autrice ripercorre l’infanzia di David, l’influenza della famiglia e l'ossessione di soccombere alla stessa malattia del fratello; racconta i problemi dovuti agli eccessi di droghe; parla della profonda amicizia con Lou Reed e John Lennon e del rapporto controverso con Mick Jagger; svela i segreti della sua insaziabile vita sessuale e il suo amore per le donne, tra cui Tina Turner, Elizabeth Taylor, Susan Sarandon, Amanda Lear e infine Iman. Tra confessioni e rivelazioni, emerge finalmente la verità sull'enigma David Bowie. (AGI)