Bimillenario Augusto: in mostra 'Le Chiavi di Roma"

(AGI) - Roma, 23 set. - Roma sara' al centro di una retevirtuale e tecnologica tra musei e istituzioni culturali dialtre citta' europee per festeggiare i 2000 anni della morte diAugusto. La mostra, unica nel suo genere che si terra' aiMercati di Traiano, e' stata presentata oggi a Roma e sara'allestita anche ai quattro angoli dell''Impero': Roma,Sarajevo, Amsterdam, Alessandria d'Egitto. La mostra, a Roma,prende il nome di "Le Chiavi di Roma. La citta' di Augusto" ede' promossa da Roma Capitale assessorato alla Cultura,Creativita' e Promozione Artistica - Sovrintendenza Capitolinae dall'Istituto

(AGI) - Roma, 23 set. - Roma sara' al centro di una retevirtuale e tecnologica tra musei e istituzioni culturali dialtre citta' europee per festeggiare i 2000 anni della morte diAugusto. La mostra, unica nel suo genere che si terra' aiMercati di Traiano, e' stata presentata oggi a Roma e sara'allestita anche ai quattro angoli dell''Impero': Roma,Sarajevo, Amsterdam, Alessandria d'Egitto. La mostra, a Roma,prende il nome di "Le Chiavi di Roma. La citta' di Augusto" ede' promossa da Roma Capitale assessorato alla Cultura,Creativita' e Promozione Artistica - Sovrintendenza Capitolinae dall'Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali(ITABC) del CNR, all'interno del piano comunicativo di RomaCapitale in occasione del Bimillenario della morte del princepse del piu' ampio progetto internazionale "Keys To Rome". Due ipercorsi tematici previsti: uno narrativo - Keys To Rome. LeChiavi di Roma - e l'altro di approfondimento tematico, checondurra' i visitatori attraverso i luoghi di Augusto - Lacitta' di Augusto. "Keys To Rome" si presenta come unesperimento espositivo unico nel suo genere perche', per laprima volta sara' inaugurata il 23 settembre in contemporaneain quattro luoghi di grande fascino e perche', grazieall'integrazione di diverse applicazioni tecnologiche, aprira'lo sguardo sul museo del futuro. "Keys To Rome" e' un eventoorganizzato dalla piu' grande rete europea sui Musei Virtuali,V-MUST, coordinata dal Consiglio nazionale delle Ricerche.Quattro citta' forniranno altrettante prospettive sulla culturaromana: il cuore di Roma, con il Museo dei Fori Imperiali;Alessandria d'Egitto, nelle splendide sale della BibliotecaAlessandrina; Amsterdam presso l'innovativo Museo AllardPierson e, infine, Sarajevo all'interno della storicabiblioteca, sede del municipio, da poco restaurata. Le quattrolocation, che simboleggiano i "quattro angoli" del mondoromano, sono alla base dell'idea della mostra europea e sarannoun'occasione senza precedenti per guardare all'Impero da puntidi osservazione storici, geografici, culturali e umani moltodiversi. Al centro dell'esperienza museale, un percorso fattodi filmati, di sistemi di interazione naturale e applicazionimobili, guidera' il visitatore a ripercorrere la storia romana,grazie a due protagonisti - un vecchio mercante e suo nipote -che dovranno ritrovare gli oggetti appartenuti alla famiglia esvelarne i segreti, usando le chiavi di Roma, nell'unico giornoin cui il dio Giano consentira' di aprire le porte del tempo. Nella Grande Aula del Museo, una mappa della citta' dara' alvisitatore la sensazione di "camminare" nella Roma di duemilaanni fa. Il Foro di Augusto, il suo Mausoleo, l'Ara Pacis e glialtri monumenti, "emergeranno" dalla mappa e racconteranno lapropria storia. Due busti di Augusto e Agrippa - il suo"braccio destro" - si animeranno e parleranno delle strategie edegli avvenimenti storici che hanno permesso l'irresistibileascesa del princeps e la trasformazione della citta'. Infine,pannelli interattivi con tecnologia touch dislocati lungo ilpercorso espositivo illustreranno le novita' scientifiche sugliultimi scavi, testimoniando la continua ricerca e la presenzasul territorio degli archeologi della Sovrintendenza Capitolinaai Beni Culturali. Gli innovativi apparati digitali adisposizione del pubblico sono frutto del lavoro congiuntodurato quattro anni da parte di ricercatori e autoriall'interno del progetto V-MUST. Obiettivo della rete e' statoquello di confrontare le esperienze dei singoli musei eistituzioni di ricerca, costruire un gruppo di lavoro sul temadella tecnologia virtuale al servizio dei musei e dei BeniCulturali. Le mostre di "Keys to Rome", di cui fa partel'italiana "Le Chiavi di Roma. La Citta' di Augusto" sonoquindi il frutto tangibile di questa collaborazione ecostituiscono il prototipo per un futuro senza precedenti nelmondo scientifico di riferimento. Nell'ambito delle attivita'collaterali che arricchiranno ulteriormente l'evento, verra'anche organizzata la "Digital Museum Expo", esposizione eworkshop rivolti a professionisti e operatori del settore, chepresenteranno le soluzioni tecnologiche piu' recenti, createper i musei del futuro. L'Expo sara' visitabile a Roma, sempreall'interno del Museo dei Fori Imperiali, dal 24 al 28settembre. Verra' poi spostata a turno nelle altre tre sedi di"Keys to Rome" tra ottobre e dicembre. (AGI)