Al via Zermatt Unplugged con i Simple Minds

Il festival dal 5 al 9 aprile, sul palco anche James Morrison, Juanes e Lisa Stansfield

Al via Zermatt Unplugged con i Simple Minds
Simple Minds  

Milano - Musica nell'aria, ovunque. Non solo nei teatri o sotto mega tendoni, ma anche sulle piste innevate e nei rifugi di montagna. Da ascoltare anche con gli sci ai piedi. L'appuntamento e' con Zermatt Unplugged 2016, il piu' famoso festival di musica acustica della Svizzera, che con i suoi 13 palcoscenici, apre i battenti il 5 aprile e (fino al 9), propone decine e decine di concerti da mattino a sera. Anche quest'anno Zermatt Unplugged, cosi' come nelle nove edizioni precedenti, portera' nel caratteristico villaggio svizzero ai piedi del Cervino, i piu' apprezzati artisti internazionali. Un nome su tutti, i Simple Minds. La presenza della storica band scozzese da' un'idea del calibro dei musicisti che ogni anno scelgono di esibirsi qui, da Suzanne Vega ad Alanis Morissette, da Billy Idol a Lionel Richie solo per citarne alcuni. Il loro concerto, in programma il 7 aprile, e' gia' 'tutto esaurito'. Si cantera' e ballera' sulle note di successi intramontabili come "Don't You (Forget About Me)", "Celebrate", "Someone Somewhere In Summertime" e "Alive And Kicking" per poi arrivare ai brani di "Big Music", l'ultimo disco della band capitanata da Jim Kerr. Qualche giorno prima del loro show sara' la volta di un altro grande artista, James Morrison, che avra' l'onore di aprire la serata inaugurale il 5 aprile. Con lui si alzera' il sipario di Zermatt Unplugged 2016. La superstar britannica, che ha gia' fatto registrare il 'sold out' per questa data, animera' il pubblico del Marquee Stage. In scaletta non mancheranno alcuni brani del suo ultimo lavoro, 'Higher Than Qui', dell'autunno del 2015.

Il giorno dopo, sullo stesso palco, sara' la volta di Juanes, chitarrista e cantante colombiano molto amato in America Latina. La sua storia complessa si ritrova nelle parole che sceglie per le sue canzoni e nella sua musica. Poco piu' tardi e in un'altra location, sul palco dell'Alex, si esibira' l'icona pop britannica, Lisa Stansfield. Stesso palcoscenico (il 7) per Chris Cornell, frontman di Soundgarden e Audioslave; per l'australiano musicista e polistrumentista Xavier Rudd (l'8); e per l'artista di fama internazionale Jack Savoretti che si esibira' (il 9) con le sue canzoni piu' famose 'Home' o 'The Other Side of Love'. In questo festival, unico nel suo genere in ambito alpino, ogni giornata e' diversa dall'altra, grazie ai suoi concerti e ai suoi vip. Da segnare in agenda anche l'appuntamento con Tom Baxter (l'8 al Sunnegga) da molti considerato come il novello Van Morrison. Quasi in contemporanea al Marquee, a un centinaio di metri di distanza, si esibira' il duo australiano dei fratelli Angus & Julia Stone; sullo stesso palco il 9 saliranno Max Herre & Friends. Questo artista di Stoccarda, divenuto famoso come membro del gruppo hip-hop Freundeskreis, ha collaborato anche con rapper tedeschi, e l'influenza si sente. Il suo esordio da solista e' del 2004. A Zermatt si celebrano anche delle reunion, come quella del duo francese Les Innocents, composto da J.P. Nataf e Jean-Christophe Urbain che si sono ritrovati dopo un intervallo di tredici anni. E si ha la possibilita' di sentire giovani promettenti talenti. La particolarita' di questo festival, nato nel 2007, e' che tutto il villaggio viene coinvolto e avvolto in un'atmosfera frizzante con musica, cantanti, novita' e tanta allegria. Gli artisti, i turisti, gli appassionati di musica, gli sciatori, tutti in quei giorni a Zermatt sono uniti in una sorta di melting pot all'insegna della buona musica. Oltre ai concerti sui palcoscenici principali di Marquee, The Alex e Vernissage, numerosissimi nuovi talenti si esibiranno in altre location sparpagliate in tutta Zermatt, piste sciistiche incluse. E per i piu' nottambuli, Dj set e after parties. www.zermatt-unplugged.ch (AGI)