Addio a Juan Gabriel, l'"Elvis Presley messicano"

Amedeo Minghi, festeggia i 50 anni di carriera con un triplo cd 

Addio a Juan Gabriel, l'"Elvis Presley messicano"
 Juan Gabriel

Los Angeles - Addio all'Elvis Presley messicano: e' morto di infarto all'eta' di 66 anni il cantante e compositore Juan Gabriel, massimo esponente della musica popolare del Messico e molto popolare anche negli Stati Uniti. Juan Gabriel, che era originario di Paracuaro nel Michoacan, si e' spento nella sua casa di Santa Monica, in California. Forte di una produzione di oltre 1800 canzoni, Juan Gabriel ha vinto piu' di mille dischi d'oro e di platino ed e' stato l'unico cantante messicano capace di sfondare sul mercato statunitense. "Una voce e un talento che rappresentavano il Messico", ha twittato il presidente del Paese centro-americano, Enrique Pena Nieto, "la sua musica e' un lascito per il mondo intero. Se n'e' andato troppo presto. Che riposi in pace". E' stata anche autorizzata l'apertura del Palazzo di Belle Arti di Citta' del Messico per uno speciale omaggio al cantante. Juan Gabriel si era esibito l'ultima volta su un palco venerdi' scorso in California, tappa del suo tour "MeXXIco e' tutto". E' stato uno dei cantautori piu' prolifici nella storia del Messico con una produzione musicale di oltre 1800 canzoni. (AGI) 

Amedeo Minghi festeggia i 50 anni di carriera con un triplo cd