Yara: Bossetti ai pm, "ecco perche' il sangue non e' il mio"

(AGI) - Bergamo  - Massimo Bossetti avrebbe propostoun'ipotesi alternativa a quella della procura per la presenzadelle macchie di sangue sui vestiti  [...]

(AGI) - Bergamo, 8 lug. - Massimo Bossetti avrebbe propostoun'ipotesi alternativa a quella della procura per la presenzadelle macchie di sangue sui vestiti di Yara Gambirasio. Lohanno rivelato i suoi avvocati Claudio Salvagni e SilviaGazzetti al termine dell'interrogatorio appena terminato alcarcere di Bergamo. Gli avvocati hanno spiegato: "Bossetti hatenuto a chiarire una serie di aspetti relativi a illazioniuscite in queste settimane sulla stampa come per esempiorelative all'eccessiva frequentazione di centri estetici. Peril resto possiamo soltanto dire che ha risposto a tutte ledomande del pm, ha continuato a dichiararsi innocente e adimostrarsi determinato nella propria difesa, cosa che cifornisce uno stimolo in piu' per andare avanti. Bossetti pernoi resta innocente, e' il classico uomo tutto casa, famiglia elavoro. Nel corso dell'interrogatorio ha anche proposto unarisposta alternativa rispetto a quella adombrata dalla procuraper la presenza delle sue tracce biologiche sugli indumenti diYara, ma per il momento la questione e' protetta da segretoistruttorio. Per il resto confermiamo che chiederemo laripetizione dell'esame del Dna e aspettiamo la chiusuradell'indagine per conoscere a nostra volta in modo piu'approfondito le carte della procura". (AGI).