Vita Società Editoriale: Aumento di capitale concluso, sottoscritte 2.182.950 nuove azioni su 6.669.285

COMUNICATO STAMPA - Vita Società Editoriale SpA - Aumento di capitale: concluso il periodo di offerta in opzione.

Milano, 27 novembre 2014. Vita Società Editoriale S.p.A. ("Vita" o la "Società") comunica che in data odierna si è concluso il periodo di offerta in opzione agli azionisti delle massime n. 6.669.285 azioni ordinarie Vita di nuova emissione (le "Nuove Azioni").
Durante il periodo di offerta in opzione sono state sottoscritte n. 2.182.950 Nuove Azioni per un controvalore complessivo di euro 611.226,00.
Al termine del periodo di offerta risultano non sottoscritte n. 4.486.335 Nuove Azioni, per un controvalore di euro 1.256.173,80.
Delle Nuove Azioni complessivamente sottoscritte, n. 1.964.285 Nuove Azioni risultano sottoscritte, nel rispetto degli impegni assunti, da Fiduciaria Sant'Andrea S.r.l..
Fiduciaria Sant'Andrea S.r.l., intestataria della partecipazione di controllo di K Group S.r.l. - azionista rilevante della Società - ha infatti acquistato da K Group S.r.l. ed esercitato interamente la totalità dei n. 3.928.570 diritti di opzione spettanti a quest'ultima.
La sottoscrizione è avvenuta mediante la compensazione parziale, per l'importo complessivo di euro 549.999,80, del credito vantato da Fiduciaria Sant'Andrea S.r.l. nei confronti di Vita, pari a euro 600.000,00.
Fiduciaria Sant'Andrea S.r.l. ha altresì confermato alla Società di aver esercitato il diritto di prelazione per la sottoscrizione di ulteriori n. 178.572 azioni, per un controvalore totale di euro 50.000,16, da corrispondere mediante compensazione con la residua parte del credito vantato verso la Società.
L'ammontare complessivo delle Nuove Azioni richieste e assegnate a seguito dell'esercizio del diritto di prelazione sarà comunicato al mercato entro il prossimo 5 dicembre.
Come deliberato dal Consiglio di Amministrazione, le Nuove Azioni non sottoscritte potranno essere collocate, nel rispetto della vigente disciplina normativa e regolamentare, entro il termine del 31 maggio 2015.
(SF)