Crolla villetta a Firenze: morta madre, estratti vivi padre e figlie

L'esplosione molto probabilmente sarebbe dovuta ad una fuga di gas 

Crolla villetta a Firenze: morta madre, estratti vivi padre e figlie
Crollo villetta Firenze (foto vigilfuoco.tv)

Firenze - E' di tre feriti e un morto il bilancio dell'esplosione avvenuta in una villetta ieri sera in via Villamagna nel comune di Bagno a Ripoli alla periferia di Firenze. Esattamente nella frazione Le Nutrici. La casa era abitata da una sola famiglia. La donna, data per dispersa per molte ore dopo l'esplosione, è stata ritrovata dalle squadre dei vigili del fuoco e degli altri soccorritori, priva di vita nel cuore della notte.

 

 

Gli altri tre componenti la famiglia, il marito e le figlie (7 e 10 anni) sono invece ricoverati in ospedale. Le loro condizioni vengono definite serie, in particolare per le ustioni riportate dall'uomo, ma nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Il padre e una bambina sono stati estratti dalle squadre dei vigili del fuoco dalle macerie poco dopo il disastro. L'altra bambina sarebbe riuscita da sola a farsi largo tra mattoni, calcinacci e detriti.

Una fuga di gas è considerata al momento una delle principali ipotesi dell'esplosione. Numerose le squadre vigili del fuoco impegnate che hanno lavorato tutta la notte, assistite dai nuclei cinofili e dalle unità Usar Team Medium da Firenze e Pisa, gli specialisti per la ricerca di persone sepolte dalle macerie. Oltre ai vigili del fuoco e alle altre forze dell'ordine hanno lavorato anche unità della protezione civile della Città Metropolitana.