Vaticano: il Papa apre l'ostello per i clochard

(AGI) - CdV  - Papa Francessco ha voluto intitolare"Dono di Misericordia" il dormitorio per clochard che e' infunzione da giovedi' scorso  

(AGI) - CdV, 12 ott. - Papa Francessco ha voluto intitolare"Dono di Misericordia" il dormitorio per clochard che e' infunzione da giovedi' scorso in via dei Penitenzieri, cioe' apochi passi da piazza San Pietro. I locali sono stati messi adisposizione dai gesuiti che vi ospitavano in precedenzaun'agenzia di viaggi. L'Elemosineria Apostolica ha provvedutioa finanziare i lavori per la trasformazione in ostello esosterra' le sue attivita'. La struttura puo' accogliere 34 persone per la notte e laprima colazione. I senza tetto possono pero' usufruire dellacena presso l'altro dormitorio vaticano, intitilato "Dono diMaria" da Giovanni Paolo II nel 1988. E il Papa argentino haseguito l'esempio del Papa polacco affidando la gestione delsecondo ostello alle Suore di Madre Teresa che gestisocono findall'inizio il primo. A Roma le stesse religiose gestiscono strutture similianche a Via Rattazzi, presso la Stazione Termini, e a SanGregorio al Celio. In ognuna di esse, un apposito regolamento aiuta la buonagestione dell'accoglienza: un previo colloquio con le Suore perl'accettazione e la registrazione dei richiedenti (che inVaticano avviene presso la Casa Dono di Maria); unpernottamento della durata massima di trenta giorni; un orariopreciso che regola i tempi dell'ingresso in dormitorio (dalle18.00 alle 19.00), dello spegnimento delle luci e del riposo,della sveglia (alle 6.15), della pulizia personale, dellasistemazione del proprio letto e armadietto, e della chiusuradella Casa (ore 8.00) per il riordino e la pulizia generale. Alla "Casa Dono di Maria" sono a disposizione 50 postiletto per la permanenza notturna delle donne dei quali unatrentina di esse e' ospitata stabilmente. (AGI) .