Vaccino, nuove morti sospette. "Possibili ritiri di altri lotti"

(AGI) - Firenze, 28 nov. - "Altri decessi sospetti" inrelazione al vaccino antinfluenzale Fluad. Lo ha detto LucaPani, direttore generale Aifa, a margine di un'iniziativa aFirenze. L'Asl di Como ha comunicato alla Regione Lombardia ildecesso di un paziente a cui era stato somministrato un vaccinoanti influenzale Fluad (lotto non sospeso). La mortedell'anziano, che comunque aveva gia' un quadro clinicodefinito 'complesso', e' avvenuta la settimana scorsa e l'Aslquesta mattina ha informato dell'accaduto la direzione generaleSalute della Regione. Il caso si aggiunge ai due di ieri e a quelli di oggi. Unuomo

(AGI) - Firenze, 28 nov. - "Altri decessi sospetti" inrelazione al vaccino antinfluenzale Fluad. Lo ha detto LucaPani, direttore generale Aifa, a margine di un'iniziativa aFirenze. L'Asl di Como ha comunicato alla Regione Lombardia ildecesso di un paziente a cui era stato somministrato un vaccinoanti influenzale Fluad (lotto non sospeso). La mortedell'anziano, che comunque aveva gia' un quadro clinicodefinito 'complesso', e' avvenuta la settimana scorsa e l'Aslquesta mattina ha informato dell'accaduto la direzione generaleSalute della Regione. Il caso si aggiunge ai due di ieri e a quelli di oggi. Unuomo di 92 anni di Martano (Le) e' morto il 24 novembre, 72 oredopo la vaccinazione antinfluenzale. Si tratta della quinta morte sospetta che potrebbe avere una relazione conl'assunzione del vaccino appartenente ai due lotti forniti daNovartis Vaccines and Diagnostics di cui l'Agenzia italiana delfarmaco (Aifa) ha bloccato la vendita. Il direttore sanitariodell'Asl di Lecce, Ottavio Narracci, fa sapere che e' statosubito disposto il sequestro dei vaccini contenuti nei lottisegnalati e alla loro sostituzione con altri. Da riscontrieseguiti nei depositi dell'Asl di Lecce risulta, infatti, che ilotti oggetto di segnalazione sono inclusi in alcune fornitureeffettuate da Novartis. E' stato inoltre disposto l'incrementodella sorveglianza dei pazienti ai quali e' stato somministratoil prodotto coinvolto da meno di 48 ore in quanto, come fanotare l'Asl, "non sussiste rischio aggiuntivo per coloro aiquali sia stato somministrato il vaccino da oltre 48 ore". Lacampagna vaccinale prosegue, comunque, con gli altri vaccinidisponibili. "La segnalazione ad Aifa e' obbligatoria, come nelcaso di un qualunque evento avverso correlato allasomministrazione di farmaci o vaccini - spiega Ottavio Narracci- e non implica alcuna causalita' di rapporto. Sara' unasuccessiva indagine dell'Istituto superiore di sanita' astabilire l'eventuale rapporto tra l'evento avverso e ilfarmaco, in questo caso il vaccino. La popolazione deve esseretranquilla poiche' gli standard di sicurezza sono al massimolivello. Esprimiamo sin da ora un cauto ottimismo circa l'esitodella campagna vaccinale nella nostra Asl che volge verso laconclusione, dato che interessera' presumibilmente, fino allafine, circa 60.000 salentini con piu' di 65 anni oltre aipazienti con meno di 65 anni a rischio, su un targetcomplessivo di circa 100.000 persone stimato, percentualesuperiore a quella dell'anno scorso". Ieri un ottantenne diPrato era morto dopo che gli era stato somministrato il vaccinomercoledi'. La dose di vaccino apparterrebbe ai lotti bloccatiieri. "Non sono esclusi altri ritiri di lotti di vaccino" in seguitoalle nuove segnalazioni", ha detto Luca Pani. "Le prove fattedall'azienda Novartis che le ha fatte, in maniera massiva, almomento ci ha dato la garanzia che vanno bene, assumendosene laresponsabilita'. Poi faremo noi i nostri accertamenti, perche',potete immaginare, che crediamo a tutti, ma...", ha poi dettoPani riferendosi ai test di qualita' dei lotti dei vacciniritirati. Sulla non certezza della correlazione fra lasomministrazione dei vaccini e le morti, Pani ha anchesottolineato che "l'incremento delle segnalazioni potrebbeessere dovuto alla fobia. Si chiama - ha concluso Pani -'concordanza temporale sospetta'". (AGI) .