Dove andranno a Capodanno gli italiani

Quest'anno, spiega il Touring Club, il 65% degli italiani ha optato per il turismo di San Silvestro. Il Nord Italia al top delle destinazioni. All'estero piace la Spagna. La vacanza media durerà sei giorni

Dove andranno a Capodanno gli italiani
Foto:Enrica Scalfari / AGF 
Trentino, Dolomiti (AGF) 

Se per gli italiani il Natale si festeggia in famiglia, il Capodanno è meglio trascorrerlo fuori, in vacanza, possibilmente sulle montagne innevate italiane. Il 65% degli italiani aderenti alla community Touring, infatti, partirà per le vacanze invernali e sceglierà prevalentemente (71%) l’Italia. È quanto emerge da un’indagine del Centro Studi TCI sulle intenzioni di viaggio della community Touring, composta da 250mila persone.

Trentino-Alto Adige über alles

In Italia le regioni più gettonate saranno: Trentino-Alto Adige (in particolare Val di Fiemme, Val di Fassa, Val Badia e Val Pusteria);

Veneto (Abano Terme, il Cadore e Venezia);

Toscana (con Firenze e Siena);

Lombardia (Valcamonica e Valtellina);

Liguria (Genova e la Riviera di Ponente).

Dove andranno a Capodanno gli italiani
Foto:JAVIER SORIANO / AFP 
La Gran Via di Madrid nel look natalizio (AFP) 

Per quanto riguarda l’estero (scelto dal 29% degli intervistati) la prima destinazione è la Spagna (12%), seguita da Francia (11%) e Austria (7%). Le città e i luoghi d’arte sono le destinazioni preferite (41%), seguite dalle località montane (31%).

L’hotel sistemazione preferita

L’hotel è la sistemazione più gettonata (48%), mentre al secondo posto si posiziona la ricettività extralberghiera (21%) e, a seguire, la casa di parenti e amici o la seconda casa di proprietà (20%): nel 65% dei casi si partirà con la famiglia e nel 21% con il gruppo allargato di famiglia e amici.

Secondo l’indagine del Touring Club Italiano il periodo preferito per partire è quello di Capodanno (47%), seguito dal Natale (31%), e la vacanza media durerà 6 giorni. In occasione del prossimo viaggio, poi, il 36% dichiara che parteciperà a mostre, concerti o eventi, il 35% a visite guidate o escursioni e il 33% che acquisterà guide o pubblicazioni sulla destinazione.

Per quanto riguarda le motivazioni si parte principalmente da quella di staccare la spina e interrompere la routine quotidiana (30%), ma anche conoscere e imparare qualcosa di nuovo (23%) e ritrovare tempo per la famiglia (22%).



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it