Ultra': per 'Jenny a carogna' accusa per maglietta su Speziale

(AGI) - Roma, 22 set. - Gennaro De Tommaso, soprannominato'Jenny a carogna', e' finito ai domiciliari anche con l'accusadi aver offeso le forze dell'ordine per avere indossato lamaglietta 'Speziale libero' all'interno dello stadio Olimpicoil 3 maggio scorso, mentre arrampicato su una balaustraimpediva l'inizio della partita di finale di Coppa ItaliaFiorentina-Napoli. In particolare De Tommaso, che e' finitoagli arresti domiciliari, dovra' rispondere dell'articolo 2 bisdella legge 41 del 2007 che vieta di esporre striscioni ocartelli incitanti alla violenza o con insulti. Speziale e' infatti il tifoso di Catania responsabile dellamorte dell'ispettore

(AGI) - Roma, 22 set. - Gennaro De Tommaso, soprannominato'Jenny a carogna', e' finito ai domiciliari anche con l'accusadi aver offeso le forze dell'ordine per avere indossato lamaglietta 'Speziale libero' all'interno dello stadio Olimpicoil 3 maggio scorso, mentre arrampicato su una balaustraimpediva l'inizio della partita di finale di Coppa ItaliaFiorentina-Napoli. In particolare De Tommaso, che e' finitoagli arresti domiciliari, dovra' rispondere dell'articolo 2 bisdella legge 41 del 2007 che vieta di esporre striscioni ocartelli incitanti alla violenza o con insulti. Speziale e' infatti il tifoso di Catania responsabile dellamorte dell'ispettore di polizia Filippo Raciti negli scontriavvenuti il 2 febbraio del 2007 a Catania. Sempre a De Tommasoi pubblici ministeri, Antonino Di Maio e Eugenio Albamonte,contestano anche il reato di 'scavalcamento' per averoltrepassato la balaustra che delimita il settore dei tifosidal campo dello stadio Olimpico. Per tutti i cinque destinataridelle misure cautelari e' stato contestato il reato di concorsoin resistenza aggravata e lancio di artifici pirotecnici. (AGI).