Uccide la moglie e ferisce 5 persone, poi si toglie la vita. Terrore nel casertano

L'uomo, di Bellona, dopo aver ucciso la compagna ha cominciato a sparare sui passanti dal balcone, si è tolto la vita prima dell'intervento dei Carabinieri

Uccide la moglie e ferisce 5 persone, poi si toglie la vita. Terrore nel casertano 

Davide Mango, 48 anni, guardia giurata disoccupata, si è tolto la vita nella sua casa a Bellona, dove si era barricato. 

L'uomo si era barricato nel proprio appartamento a Bellona (via Cafaro) armato di fucile da caccia. Mango aveva ucciso la moglie, Anna Carusone di 45 anni, e poi ha cominciato a sparare dal balcone sulla folla in preda al panico.

Sul posto erano presenti circa 20 carabinieri, polizia e alcuni negoziatori. Dall'appartamento era riuscita a scappare la figlia di 14 anni che ora si trova con i carabinieri, ma ancora sotto choc non è riuscita a raccontare nulla.

L'uomo ha urlato più volte agli agenti di aver ucciso la moglie. I carabinieri sono stati impegnati diverse a convincere l'uomo alla resa, e l'ipotesi di irrompere nell'appartamento aveva preso piede prima della decisione dell'uomo di togliersi la vita.

Mango in diverse foto pubblicate sui suoi social network si faceva riprendere con alle spalle una bandiera di Forza Nuova, ma il movimento politico di estrema destra ha smentito che si tratti di un loro militante. 

"Pur esprimendo tutta la nostra tristezza per l'accaduto è giusto sottolineare che Davide Mango è stato sì per un periodo nostro sostenitore ma mai militante attivo" hanno scritto gli esponenti di Forza Nuova Caserta sul loro profilo Facebook.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it