Anziano uccide con un pestacarne il figlio tossicodipendente

uccide figlio con pestacarne

Ha ucciso il figlio tossicodipendente di 48 anni con un pestacarne, dopo che per l'ennesima volta aveva combinato guai andando a sbattere con l'auto di notte. È accaduto a Muggiò, nella provincia di Monza e Brianza. Il papà di 72 anni, che ha lavorato tutta la vita come agente di commercio per l'azienda di famiglia, era dovuto andare a recuperare il figlio all'alba dopo una nottata fuori conclusa con l'incidente d'auto nella vicina Nova. Dopo l'ennesima lite, l'anziano genitore ha preso il pestacarne in cucina e lo ha colpito sulla nuca, uccidendolo sul colpo.

La vittima, Gianluca Colleoni, viveva con i genitori dopo essersi separato dalla compagna di origine marocchina. La sua vita era stata segnata da alcol e droga e scontri con i genitori, legati spesso alle richieste di denaro per soddisfare la sua dipendenza. Sul posto sono dei carabinieri della compagnia di Desio e della stazione di Muggio, che hanno arrestato il padre con l'accusa di omicidio volontario e il suo interrogatorio è ancora in corso.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.