Truffe: false ricette per raggirare Ssn, denunciati 2 farmacisti

(AGI) - Venezia, 19 mar. - Il Nas di Padova ha scopertoun'ingente truffa organizzata da una coppia di farmacistisessantenni, marito e moglie, rispettivamente titolare ecollaboratrice di una farmacia di Verona. Le indagini sonoiniziate nel 2013 dopo un controllo da parte del serviziofarmaceutico della locale ulss sulla spesa sanitaria che haevidenziato una sospetta iperprescrizione di farmaci da partedi un medico di base. I successivi accertamenti deicarabinieri, coordinati dal sostituto procuratore della Procuradi Verona, Maria Federica Ormanni, hanno appurato che ifarmacisti, dopo aver rubato il timbro e le ricette rosseall'ignaro medico,

(AGI) - Venezia, 19 mar. - Il Nas di Padova ha scopertoun'ingente truffa organizzata da una coppia di farmacistisessantenni, marito e moglie, rispettivamente titolare ecollaboratrice di una farmacia di Verona. Le indagini sonoiniziate nel 2013 dopo un controllo da parte del serviziofarmaceutico della locale ulss sulla spesa sanitaria che haevidenziato una sospetta iperprescrizione di farmaci da partedi un medico di base. I successivi accertamenti deicarabinieri, coordinati dal sostituto procuratore della Procuradi Verona, Maria Federica Ormanni, hanno appurato che ifarmacisti, dopo aver rubato il timbro e le ricette rosseall'ignaro medico, le falsificavano intestandole a pazientiinconsapevoli, alcuni dei quali deceduti. Il complessomeccanismo di falsificazione architettato dai farmacisti haconsentito, secondo le accuse, di truffare il serviziosanitario nazionale per circa 500 mila euro. Il Nas ha, inoltre, individuato oltre 5 mila ricette rubateutilizzate per la prescrizione di migliaia di specialita'medicinali per un valore di 500 mila euro e sequestrato pressola farmacia centinaia di farmaci privi di fustella. Icarabinieri, qualche giorno fa, hanno eseguito un decreto disequestro preventivo per equivalente - emesso dal giudice perle indagini preliminari del Tribunale di Verona - su seiimmobili di proprieta' della coppia di farmacisti, ubicati aVerona e Bardolino. La coppia di farmacisti sono statidenunciati per truffa al servizio sanitario nazionale. (AGI).