Trevi: Cda esercita delega ad aumentare il capitale sociale

Il Consiglio di Amministrazione di TREVI ' FinanziariaIndustriale S.p.A. ("Trevifin" o la "Societa'") ha deliberatodi esercitare la delega ad aumentare il capitale sociale, invia scindibile, per un importo massimo complessivo, comprensivodell'eventuale sovrapprezzo, di Euro 200 milioni (l'"Aumento diCapitale"), allo stesso attribuita dall'Assemblea Straordinariadella Societa' del 5 settembre 2014, ai sensi dell'articolo2443 del codice civile. Le azioni rinvenienti dall'Aumento diCapitale saranno offerte in opzione agli azionisti ai sensidell'art. 2441, comma 1 del codice civile. L'ammontaredefinitivo dell'Aumento di Capitale e i termini definitivi,quali il numero e il prezzo diemissione delle nuove

Il Consiglio di Amministrazione di TREVI ' FinanziariaIndustriale S.p.A. ("Trevifin" o la "Societa'") ha deliberatodi esercitare la delega ad aumentare il capitale sociale, invia scindibile, per un importo massimo complessivo, comprensivodell'eventuale sovrapprezzo, di Euro 200 milioni (l'"Aumento diCapitale"), allo stesso attribuita dall'Assemblea Straordinariadella Societa' del 5 settembre 2014, ai sensi dell'articolo2443 del codice civile. Le azioni rinvenienti dall'Aumento diCapitale saranno offerte in opzione agli azionisti ai sensidell'art. 2441, comma 1 del codice civile. L'ammontaredefinitivo dell'Aumento di Capitale e i termini definitivi,quali il numero e il prezzo diemissione delle nuove azioni,l'eventuale sovrapprezzo e il rapporto di opzione sarannodeterminati dal Consiglio di Amministrazione della Societa' inprossimita' dell'avvio dell'offerta in opzione,subordinatamente al rilascio delle necessarie autorizzazioni daparte delle competenti Autorita'. Come comunicato al mercato indata 30 luglio 2014, il Fondo Strategico Italiano S.p.A. (FSI),direttamente e per il tramite della sua controllata FSIInvestimenti S.p.A., da una parte, e l'Ing. Davide Trevisani(fondatore e Presidente della Societa', con una partecipazionediretta nel capitale di Trevifin pari al 1,544%) e TreviHolding S.E. (azionista di controllo proprietaria di unapartecipazione nel capitale di Trevifin pari al 49,013%),dall'altra parte, hanno sottoscritto un Contratto diInvestimento in virtu' del quale le parti, nelle proporzioniche verranno determinate in prossimita' dell'avvio dell'Aumentodi Capitale, si sono impegnate a sottoscrivere una quota didetto aumento complessivamente pari al 50,557% (per un importomassimo complessivo di circa Euro 101 milioni). L'esecuzionedegli impegni assunti dalle parti nel Contratto di Investimentosono subordinati a condizioni sospensive usuali per operazionidi questa natura, tra cui la condizione che l'esecuzione delContratto non determini l'insorgenza dell'obbligo di promuovereun'offerta pubblica di acquisto. Nell'ambito dell'operazione,Banca IMI S.p.A., che agira' in qualita' di Global Coordinatore Bookrunner, ha sottoscritto con Trevifin un accordo dipre-garanzia ai sensi del quale si e' impegnata a stipulare conTrevifin, prima dell'avvio dell'offerta, a termini e condizioniusuali per tale tipologia di operazioni, un accordo di garanziaavente ad oggetto l'impegno di Banca IMI alla sottoscrizionedelle nuove azioni rivenienti dall'Aumento di Capitale cherisultassero eventualmente non sottoscritte al terminedell'offerta in borsa dei diritti inoptati, per un importomassimo complessivo di circa Euro 99 milioni. L'Aumento diCapitale e' finalizzato a dotare il Gruppo TREVI di nuoverisorse patrimoniali da destinare al perseguimento delleopportunita' di sviluppo dei relativi mercati di riferimento.Compatibilmente con i tempi tecnici necessari esubordinatamente all'ottenimento delle prescritteautorizzazioni, tenuto conto delle condizioni di mercato, siprevede che, l'operazione possa essere conclusa entro la finedel corrente anno. RV .