Traghetto greco contro scogli a Corfu': aperte 2 inchieste

(AGI) - Pesaro, 22 set. - Due inchieste, una in Grecia el'altra in Italia, dovranno far luce sull'incidente che,domenica mattina intorno alle 3, ha coinvolto il traghettoEuropalink, alle porte di Corfu', lungo la rottaPatrasso-Igumenitsa-Ancona-Trieste. Un fascicolo e' statoaperto dalle autorita' marittime greche e l'altra dal Registronavale italiano, visto che la nave, della Minoan Lines delgruppo Grimaldi, e' iscritta al compartimento navale diPalermo. - La magistratura greca ha ascoltato il comandante e ilpersonale di turno all'ora dell'incidente: secondoindiscrezioni, la prima ipotesi al vaglio degli inquirenti e'relativa a un possibile errore

(AGI) - Pesaro, 22 set. - Due inchieste, una in Grecia el'altra in Italia, dovranno far luce sull'incidente che,domenica mattina intorno alle 3, ha coinvolto il traghettoEuropalink, alle porte di Corfu', lungo la rottaPatrasso-Igumenitsa-Ancona-Trieste. Un fascicolo e' statoaperto dalle autorita' marittime greche e l'altra dal Registronavale italiano, visto che la nave, della Minoan Lines delgruppo Grimaldi, e' iscritta al compartimento navale diPalermo. - La magistratura greca ha ascoltato il comandante e ilpersonale di turno all'ora dell'incidente: secondoindiscrezioni, la prima ipotesi al vaglio degli inquirenti e'relativa a un possibile errore umano. L'Europalink ha impattatocontro alcuni scogli, davanti all'isola di Corfu'. L'equipaggioha subito attivato le norme di sicurezza e i passeggeri sonostati dotati di salvagente e fatti confluire sui ponti,nell'eventualita' di un trasferimento alle scialuppe disalvataggio, che non si e' reso necessario. Il comandante,infatti, dopo una serie di controlli, ha deciso di dirigersiverso il porto dell'isola, dove ha attraccato regolarmente,nonostante una lieve inclinazione e la linea di galleggiamento'non naturale', per via della falla che si e' aperta su unafiancata. I quasi 800 passeggeri sono stati fatti sbarcare eassistiti, presso la stazione marittima, e, successivamente,trasferiti in albergo: nessuno di loro ha subito danni fisici.Piu' difficile e lento, invece, lo sbarco degli automezzi,specie quelli pesanti (circa 150) perche' la rampa di uscitadai garage risultava piu' bassa della banchina del porto. Ipasseggeri che viaggiavano verso l'Italia sono stati fattiimbarcare su un altro traghetto, atteso per questa sera alleore 20 ad Ancona e che proseguira' subito dopo per Trieste.(AGI).