Tragedia in Calabria: scontro frontale sulla Ss 282 'Jonio-Tirreno', 6 morti

(AGI) - Reggio Calabria - Sei persone sono morte in untragico incidente stradale alle 14.15 sulla strada ascorrimento veloce SS 282,  [...]

(AGI) - Reggio Calabria, 16 nov. - Sei persone sono morte in untragico incidente stradale alle 14.15 sulla strada ascorrimento veloce SS 282, denominata anche Strada di grandecomunicazione "Jonio-Tirreno", all'altezza del Comune diCinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria. Il conto deimorti si e' fermato a sei, occupanti delle due autovetturecoinvolte, una Toyota Yaris ed una Mini Cooper. Inizialmente siera temuto che tra le vittime potesse esserci anche un bambino,dal ritrovamento di latte in polvere tra le lamiere si eraipotizzato che potesse viaggiare a bordo di una delle dueautovetture anche un bimbo, ma cosi' non e' stato. Le dueautovetture erano registrate una a Siderno ed una a Plati'. Edeffettivamente le vittime sono tutte della Locride. Dallericostruzioni operate dalla Polizia Stradale di ReggioCalabria, diretta dal dirigente Giuseppa Pirrello, e' emersoche sulla Toyota Yaris viaggiavano Francesco Barbaro, 29ennenato a Locri, e Pasquale Barbaro, 53enne nato a Plati'. SullaMini Cooper invece viaggiavano quattro persone: GabrieleLuciano, 23enne, e Napoleone Luciano, di 31 anni, entrambi natia Locri; Giuseppe Figliomeni, 25enne nato a Siderno e LuigiMori, 26enne nato a Siderno. Dai primi riscontri sembrerebbe,ma la dinamica esatta non e' ancora stata ricostruita, che sisia trattato di uno scontro frontale le cui conseguenze sonostate aggravate dall'alta velocita'. L'urto infatti e' statotremendo, tanto che l'abitacolo della Toyota si e' deformatoincastrando gli occupanti all'interno, mentre la Mini Cooper hasubito una parziale esportazione della gabbia abitacolo, la cuiforza cinetica ha provocato l'espulsione all'esterno di due deiquattro occupanti, uno dei quali e' rimasto sul ciglio dellastrada mentre l'altro e' precipitato in fondo al viadotto, perun'altezza di circa 40 metri. Sul posto sono intervenuti ivigili del fuoco, nonche' l'Anas e i Carabinieri. .