Terrorismo: Roma, fermato tunisino che "preannunciava" attentati

(AGI) - Roma - Un cittadino tunisino di 60 anni e'stato perquisito e sottoposto a fermo di Polizia Giudiziariaper rispondere di  [...]

(AGI) - Roma, 21 mar. - Un cittadino tunisino di 60 anni e'stato perquisito e sottoposto a fermo di Polizia Giudiziariaper rispondere di calunnia aggravata e procurato allarme. "Hodelle informazioni importanti da segnalare... C'e' un tunisinoche vuole compiere degli attentati contro... Si tratta di untunisino e di tre albanesi". Questo e' l'incipit di una dellenumerose telefonate indirizzate nelle ultime settimane daltunisino che si definiva di nazionalita' albanese a vari entiistituzionali italiani e stranieri, quali Ambasciate,Consolati, Uffici di Polizia territoriali e di frontiera.

L'autore delle telefonate, che utilizzava una scheda telefonicaintestata ad un cittadino cinese, indicava anche i presuntiobiettivi dell'attivita' terroristica collocati sia interritorio italiano che francese, provocando evidenti.situazioni di allarme con conseguente intervento dei competentiorgani di Polizia. Le immediate indagini condotte dalla Digosdella Questura di Roma e dal Servizio Centrale Antiterrorismodella Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione ierihanno consentito di localizzare il telefonista in zonaCentocelle. Infatti le investigazioni hanno permesso didocumentare che si trattava di allarmi falsi, benche' moltocircostanziati anche nell'indicazione dei presuntiresponsabili, alcuni dei quali, suoi connazionali, sonofatalmente finiti nel "mirino" delle Forze dell'Ordine. .