Terna: sottoscritta una linea di credito rotativa da 750 milioni di euro

Terna: sottoscritta una linea di credito rotativa da 750milioni di euroTerna SpA (la "Societa'" o "Terna") ha sottoscritto unaRevolving Credit Facility di back-up, nella forma di una linea"committed" (la "Linea di Credito Rotativa" o "Linea"), per unammontare complessivo di 750 milioni di euro con un pool dibanche formato da UniCredit, Barclays, BNP Paribas, Banca IMI eCassa Depositi e Prestiti (CDP) in qualita' di Joint MandatedLead Arrangers and Bookrunners. CDP e' parte correlata diTerna, poiche' esercita un controllo indiretto nei confrontidella Societa' dopo il conferimento a CDP RETI SpA (oggicontrollata

Terna SpA (la "Societa'" o "Terna") ha sottoscritto unaRevolving Credit Facility di back-up, nella forma di una linea"committed" (la "Linea di Credito Rotativa" o "Linea"), per unammontare complessivo di 750 milioni di euro con un pool dibanche formato da UniCredit, Barclays, BNP Paribas, Banca IMI eCassa Depositi e Prestiti (CDP) in qualita' di Joint MandatedLead Arrangers and Bookrunners. CDP e' parte correlata diTerna, poiche' esercita un controllo indiretto nei confrontidella Societa' dopo il conferimento a CDP RETI SpA (oggicontrollata da CDP con il 59,102% del capitale) avvenuto il 27ottobre 2014, dell'intera partecipazione posseduta dalla stessaCDP in Terna, pari in tale data al 29.851% del capitalesociale. La quota della Linea in capo a CDP e' pari a 350milioni di euro e, ai sensi del Regolamento Consob adottato condelibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamentemodificato, l'operazione e' considerata di "minore rilevanza".In linea con la Procedura Operazione con Parti Correlate diTerna, l'operazione e' stata approvata dal Consiglio diamministrazione della Societa' dopo il parere positivo espressodal Comitato Parti Correlate. La Linea di Credito Rotativaavra' una durata di 5 anni e l'ammontare a disposizione sara'utilizzabile previo preavviso durante tutta la durata delfinanziamento. Il tasso d'interesse e' indicizzato all'EURIBORmaggiorato di un margine compreso tra 0,70% ed 1,10% (infunzione della quota di utilizzo), in linea con le attualicondizioni di mercato, come confermato da quattro primarieistituzioni finanziarie nazionali ed internazionali.L'operazione consentira' a Terna di ricostituire la riserva diliquidita' adeguata, anche a seguito del rimborso del bondavvenuto lo scorso 26 ottobre u.s.. .