Tangenti: nuove indagini dopo arresto Helg, screening su appalti

(AGI) - Palermo, 3 mar. - L'indagine e' ancora agli inizi mapotrebbe essere il preludio a "sviluppi imprevedibili". Bocchecucite al palazzo di giustizia ma l'arresto del presidentedella Camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, e' diquelli che fanno rumore. Il pool che si occupa di "reati controla pubblica amministrazione", coordinato dal procuratoreaggiunto Dino Petralia e dai sostituti Luca Battineri e ClaudiaFerrari, lavora alacremente e, in raccordo con i carabinieri,studia lo scenario. Tante le domande su cui inquirenti einvestigatori si stanno concentrando. L'arresto per estorsioneaggravata in fragranza di Helg riguarda, "al

(AGI) - Palermo, 3 mar. - L'indagine e' ancora agli inizi mapotrebbe essere il preludio a "sviluppi imprevedibili". Bocchecucite al palazzo di giustizia ma l'arresto del presidentedella Camera di commercio di Palermo, Roberto Helg, e' diquelli che fanno rumore. Il pool che si occupa di "reati controla pubblica amministrazione", coordinato dal procuratoreaggiunto Dino Petralia e dai sostituti Luca Battineri e ClaudiaFerrari, lavora alacremente e, in raccordo con i carabinieri,studia lo scenario. Tante le domande su cui inquirenti einvestigatori si stanno concentrando. L'arresto per estorsioneaggravata in fragranza di Helg riguarda, "al momento, unsingolo episodio". Lo ha confermato il procuratore Franco LoVoi. Ma adesso si scavera' a fondo. Per verificare se fosse ilprimo caso, un episodio isolato. O viceversa dietro non ci siaun sistema piu' articolato, rodato. Se dietro "non ci sia unacricca" a gestire il business appalti e forniturenell'aerostazione palermitana. La voce di Helg impressa nelnastro alimenta il dubbio degli investigatori: "...Di cui io hoottenuto anche 50 lunedi', prima del consiglio... Gli altri, 10mila al mese. Ho detto che ne rispondo io, mi fara' un assegnoe 'm'u tegnu sarbatu' (lo tengo in custodia, ndr) e poi a marzoaprile in modo che ti organizzi con comodita', questo e' ilquadro...". Cosi' Helg chiedeva la tangente da 100.000 euroall'imprenditore che lo ha denunciato. Nei prossimi giornimagistrati ed investigatori faranno il punto anche per valutarela possibilita' di avviare la verifica della situazionepatrimoniale dell'attuale presidente della Camera di commerciodi Palermo e vice presidente di Gesap e uno screening di tuttigli appalti e gli affidamenti che riguardano la Gesap. Semprecostanti i contatti - avvenuti anche in mattinata - tra laProcura e l'Autorita' anticorruzione guidata da RaffaeleCantone che potrebbe valutare l'ipotesi commissariamento. (AGI).