Fisco, nel 2016 scoperti 3.300 evasori totali

Lo rivela la Guardia di Finanza in occasione del 242esimo anniversario di fondazione del Corpo

Fisco, nel 2016 scoperti 3.300 evasori totali
 Guardia di Finanza Gdf

Roma-  Nei primi cinque mesi di quest'anno la Guardia di finanza ha scoperto 3.300 evasori totali e smascherato 840 societa' "fantasma", costituite per sfuggire al fisco; 220 i casi di trasferimento indebito all'estero di redditi societari mentre i patrimoni sequestrati ammontano a 300 milioni di euro.

E' il primo bilancio della lotta all'evasione, all'elusione e alle frodi fiscali tracciato in occasione della celebrazione dei 242 anni di vita del Corpo, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan e del comandante generale delle Fiamme gialle Giorgio Toschi.

Nei primi cinque mesi del 2016 la Guardia di finanza ha sottratto 220 aziende e sequestrato beni e patrimoni per 1,3 miliardi alla criminalità organizzata; 1.000 i denunciati per il reato di riciclaggio e 300 per quello di autoriciclaggio. Sempre da gennaio a maggio, le Fiamme gialle hanno sequestrato 6 tonnellate di droghe (748 i narcotrafficanti arrestati) e 41 milioni di prodotti con marchi contraffatti. L'attività di controllo all'immigrazione via mare ha portato all'arresto di 33 scafisti. 

Dal primo gennaio di quest'anno la Guardia di finanza impegnata nella tutela della spesa pubblica ha segnalato danni erariali dovuti a sprechi e malagestione di risorse pubbliche per 2 miliardi di euro. Nello stesso periodo sono stati individuati finanziamenti europei e nazionali illecitamente richiesti per un valore complessivo di 360 milioni: 5.500 i frodatori di risorse pubbliche, 98 dei quali arrestati, e 1.850 i responsabili di reati contro la pubblica amministrazione, di cui 118 finiti in manette. (AGI)