Sorprende un ladro in casa e lo uccide, indagato per eccesso di difesa

(AGI) - Milano - Eccesso colposo in legittima difesa:e' questa l'ipotesi di reato che la Procura di Milano contestaal pensionato di   

(AGI) - Milano, 20 ott. - Eccesso colposo in legittima difesa:e' questa l'ipotesi di reato che la Procura di Milano contestaal pensionato di 65 anni che la scorsa notte ha sparato eucciso un giovane ladro che era entrato nel suo appartamento aVaprio d'Adda (Milano). Francesco Sicignano ha sentito deirumori nel suo appartamento al terzo piano di un palazzo di viaLuigi Cagnola, ha visto sul balcone una figura indistinta chestava brandendo qualcosa, si e' spaventato, ha estratto la suapistola legalmente detenuta e ha fatto fuoco. Il pensionato haraccontato che i ladri erano entrati in casa sua gia' unavolta. Dopo aver sparato si e' affacciato alla finestra e havisto anche altre due figure, ha sparato altri due colpi inaria per metterli in fuga poi, spaventato, si e' chinato sulcorpo del ladro e ha chiamato il 118. I carabinieri stannoaspettando l'esito dei riscontri sulle impronte per dareun'identita' al ladro morto. Nei confronti del pensionato siprocede a piede libero per eccesso di legittima difesa.

Salvini, "se l'e' cercata". "Pazzesco: giu' le mani da chi si difende! Sesi trattava di un ladro morto 'sul lavoro', non mi dispiacepiu' di tanto: se l'e' andata a cercare", ha scritto su Facebook ilsegretario federale della Lega Nord Matteo Salvini.(AGI).