Solo 8% italiani ha fatto testamento, tra gli ultimi nella Ue

(AGI) - Roma, 12 set. - Solo l'8% degli italiani ha gia'redatto il proprio testamento. E' uno dei dati emersidall'indagine svolta dal Comitato "Testamento Solidale" inoccasione della Giornata Internazionale del Lascito solidale.Il nostro paese si posiziona a livelli bassi per la propensionea scrivere le volonta' testamentarie, insieme alla Spagna conil 7% e la Francia con uno scarso 5%. Siamo in ritardo rispettoall'Europa del Nord, dove e' piu' consueto redigere untestamento per regolare la successione dei beni. Il primatospetta al Regno Unito con una quota del 48%, a seguire l'Olanda(32%), la

(AGI) - Roma, 12 set. - Solo l'8% degli italiani ha gia'redatto il proprio testamento. E' uno dei dati emersidall'indagine svolta dal Comitato "Testamento Solidale" inoccasione della Giornata Internazionale del Lascito solidale.Il nostro paese si posiziona a livelli bassi per la propensionea scrivere le volonta' testamentarie, insieme alla Spagna conil 7% e la Francia con uno scarso 5%. Siamo in ritardo rispettoall'Europa del Nord, dove e' piu' consueto redigere untestamento per regolare la successione dei beni. Il primatospetta al Regno Unito con una quota del 48%, a seguire l'Olanda(32%), la Germania che registra il 28% - con una percentuale dioltre il 50% di propensi tra gli over 50 - e a seguire ilBelgio (25%) e la Scandinavia (20%). In parallelo, sono increscita ovunque i cittadini europei che inseriscono nelproprio testamento una donazione a favore di buona causa. Sonoquasi 9 milioni gli italiani over 55 che dichiarano diconoscere e di riflettere sull'opportunita' di fare un lascitosolidale e il numero di lasciti e' cresciuto del 10% in 10anni. La patria dei lasciti solidali e' il Regno Unito, col 6%dei testamenti che prevedono una donazione ad un ente benefico.Per sensibilizzare le persone su questo tema, e' stata promossala giornata Internazionale del Lascito Solidale, che si celebradomani 13 settembre. Rossano Bartoli, portavoce del comitatoTestamento Solidale e segretario generale Lega del Filo d'Oro,commenta: "Con questa giornata vogliamo ricordare a tutti lapossibilita' di contribuire concretamente in favore di causesociali, scientifiche ed umanitarie con un gesto semplice".(AGI) .