Sindaco a vigili, "multate le mamme, sicurezza bimbi non importa"

(AGI) - Roma, 8 ott. - "Non vi interessa la sicurezza deibambini, voi dovete fare il vostro lavoro, poi i picciriddis'ammattunu (li investono)". Sono le frasi choc del sindaco diPozzallo (Ragusa), Luigi Ammatuna, contenute nel video chel'AGI e LaSpia.it hanno in esclusiva. Si tratta di un incontrofra il sindaco della citta', uno dei porti siciliani doveapprodano gli immigrati, e un gruppo di agenti della poliziamunicipali e ausiliari del traffico. Nel video il primocittadino, Luigi Ammatuna, afferma: "Sono incazzato, faro' ilpossibile per farvi mandare a casa. Mi state facendo massacraredalla gente,

(AGI) - Roma, 8 ott. - "Non vi interessa la sicurezza deibambini, voi dovete fare il vostro lavoro, poi i picciriddis'ammattunu (li investono)". Sono le frasi choc del sindaco diPozzallo (Ragusa), Luigi Ammatuna, contenute nel video chel'AGI e LaSpia.it hanno in esclusiva. Si tratta di un incontrofra il sindaco della citta', uno dei porti siciliani doveapprodano gli immigrati, e un gruppo di agenti della poliziamunicipali e ausiliari del traffico. Nel video il primocittadino, Luigi Ammatuna, afferma: "Sono incazzato, faro' ilpossibile per farvi mandare a casa. Mi state facendo massacraredalla gente, tutti e tre siete testimoni che vi stominacciando. Per colpa vostra mi stanno massacrando la gente, igenitori. Voi ausiliari vi dovete mettere davanti a scuola edire alle persone 'la macchina cosi' non la puoi mettere',dovete fare solo questo. Dovete dire alla mamma 'la metta benela macchina oppure le faccio la multa'. Lasciate perdere ipicciriddi". E poi la frase sui bambini, rispondendo alladomanda di un operatore che chiede "e la sicurezza deibambini?", il sindaco afferma: "Non interessa a te, tu ti devifare il tuo lavoro, poi i picciriddi s'ammattunu (liinvestono)". Le polemiche fra sindaco di Pozzallo e poliziamunicipale hanno origine da prima dell'estate, da quandoAmmatuna aveva comunicato l'intenzione di "voler chiudere ilcomando dei vigili" perche' "un vespaio di persone non perbene". Il sindaco, contattato dall'AGI, spiega: "Sonofermamente convinto che la presenza davanti alle scuole di unvigile urbano o di un ausiliario del traffico rassicuri lagente, per questa motivazione, ho chiesto l'impegno, come neglianni precedenti, di prestare servizio davanti alle scuole, ma,per motivi strettamente personali e di conflittualita' con ivigili urbani, gli ausiliari del traffico da qualche tempo sirifiutano di svolgere questo servizio e mettono in difficolta'l'amministrazione. Questa frase -riconosce Ammatuna- certamenteinfelice, non corrisponde al mio pensiero di uomo delleistituzioni e soprattutto di padre e nonno, ma vacontestualizzata nel momento di concitazione e di collera,dietro l'insistenza dell'ausiliario, il quale, incalzavaaffermando che il problema era quello della sicurezza deibambini. Con la mia affermazione intendevo dire che se non vista a cuore la sicurezza dei bambini, fate il vostro lavoro aibambini ci pensa qualcun altro, frase che ho ripetuto piu'volte. Come sindaco -prosegue Ammatura- a causa di unasituazione critica presso il Comando della Polizia Municipale,sto vivendo un momento difficile, infatti, prima dell'estateavevo fatto la proposta choc di chiudere il Comando. Ripeto, miscuso e rassicuro i genitori, che il fine di quell'incontro eradi garantire la sicurezza dei bambini e mi battero' affinche'questo possa avvenire convinto come sono, di dover tutelare esalvaguardare i bambini che vanno a scuola". (AGI).