Settimana di piogge: allerta in Liguria, acqua alta a Venezia

(AGI) - Roma, 1 dic. - Sara' una settimana molto instabile sugran parte dell'Italia. L'entrata nel Mediterraneo del cicloneMedea ha di fatto creato una circolazione depressionaria che siprotrarra' almeno fino a domenica. La redazione diwww.iLMeteo.it comunica che oggi piogge frequenti riguarderannoNord, Toscana e localmente anche altre regioni del Centro e delSud. Nuova allerta sulla Liguria per possibili fortiprecipitazioni. Domani saranno la Sardegna e le zone tirrenichein generale a vedere piu' piogge e locali temporali, mentre alNord il cielo sara' prevalentemente nuvoloso con piovigginesparsa. Attenzione poi a giovedi', quando una nuova

(AGI) - Roma, 1 dic. - Sara' una settimana molto instabile sugran parte dell'Italia. L'entrata nel Mediterraneo del cicloneMedea ha di fatto creato una circolazione depressionaria che siprotrarra' almeno fino a domenica. La redazione diwww.iLMeteo.it comunica che oggi piogge frequenti riguarderannoNord, Toscana e localmente anche altre regioni del Centro e delSud. Nuova allerta sulla Liguria per possibili fortiprecipitazioni. Domani saranno la Sardegna e le zone tirrenichein generale a vedere piu' piogge e locali temporali, mentre alNord il cielo sara' prevalentemente nuvoloso con piovigginesparsa. Attenzione poi a giovedi', quando una nuovaperturbazione atlantica portera' piogge diffuse al Nord, sututto il Centro e poi anche al Sud. Temperature in lentadiminuzione con la neve sulle Alpi che iniziera' a scendere aquote via via piu' basse da giovedi'. Il centro maree delcomune di Venezia ha registrato alle 7.25, al mareografo diPunta della Salute, una punta massima di marea di 115 cm sullozero mareografico. All'origine del fenomeno, l'arrivo di unaperturbazione con minimo depressionario sul Mediterraneooccidentale, che provoca maltempo e pioggia sull'Italiasettentrionale e venti di scirocco sull'Adriatico, conintensita' sui 50-55 km/h; a Venezia, dove la pressione in 24ore e' scesa da 1013 a 1000 hPa, il vento nella notte e' giratoda bora a scirocco, con intensita' sui 35-40 km/h. Un'altamarea di 115 cm comporta l'allagamento di una superficie dicirca il 20 per cento della viabilita' pedonale della citta',con un livello variante da pochi millimetri a una media sui 35cm in Piazza San Marco, l'area piu' bassa della citta'. IlCentro Maree, che da quattro giorni aveva previsto lapossibilita' di un'alta marea sui 130 cm, e che ieri alle ore9.50 aveva inviato un sms agli oltre 60mila iscritti alservizio confermando la previsione, questa mattina alle 4.15, afronte di un miglioramento meteo, ha ritoccato la previsione alribasso, a 115 cm, avvertendo gli iscritti con un nuovo sms eazionando le sirene di allertamento, con il segnale sonoro disecondo livello. Nella giornata di domani la marea risentira'ancora degli effetti della perturbazione, in lento spostamentoverso Est, e del ritorno dell'onda di sessa; mercoledi' ilcontributo meteo sara' dovuto prevalentemente al ritornodell'onda di sessa. Percio' il Centro Maree prevede per domanialle 7.30 una punta massima di 115 cm; per mercoledi' alle 8una punta massima di 115 cm. (AGI).