Scandalo latte in polvere, arrestati 12 pediatri

(AGI) - Livorno, 21 nov. - I Carabinieri dei Nas con i colleghidell'Arma territoriale hanno eseguito 18 ordinanze di custodiacautelare agli arresti domiciliari nei confronti di 12pediatri, tra cui due primari, 5 informatori scientifici e undirigente d'azienda di alimenti per l'infanzia per corruzionenonche' 26 decreti di perquisizioni in Toscana, Lombardia,Marche e Liguria. Secondo le indagini i medici inducevano lemamme a utilizzare latte artificiale di note ditte al posto dellatte materno. "Mi chiedo come possano medici pediatri andare control'etica della professione, contro unanimi pareri scientifici econtro le indicazioni del ministero della

(AGI) - Livorno, 21 nov. - I Carabinieri dei Nas con i colleghidell'Arma territoriale hanno eseguito 18 ordinanze di custodiacautelare agli arresti domiciliari nei confronti di 12pediatri, tra cui due primari, 5 informatori scientifici e undirigente d'azienda di alimenti per l'infanzia per corruzionenonche' 26 decreti di perquisizioni in Toscana, Lombardia,Marche e Liguria. Secondo le indagini i medici inducevano lemamme a utilizzare latte artificiale di note ditte al posto dellatte materno. "Mi chiedo come possano medici pediatri andare control'etica della professione, contro unanimi pareri scientifici econtro le indicazioni del ministero della Salute per convincerele mamme ad usare latte artificiale in polvere al posto diquello materno", ha detto il ministro della Salute, BeatriceLorenzin: "Il tutto per guadagnare regali di lusso e viaggigratuiti, sulla pelle di bambini appena nati. Non bastano gliaggettivi per descrivere la gravita' di questo genere di azionie ringrazio i Nas di Livorno che, in collaborazione con laProcura di Pisa, hanno eseguito 18 arresti tra cui due primarie 10 pediatri, dopo una lunga indagine che ha avuto il suoepicentro in Toscana", ha concluso il ministro della Salute. Una "vicenda squallida" che pone gli interessi delleaziende del latte davanti a quelli di mamme e neonati. Cosi' ilCodacons definisce il caso del 12 pediatri arrestati. "E' unvero e proprio scandalo che dimostra l'esigenza di un maggiorcontrollo sul rapporto tra medici e societa' private operantinel settore sanitario - spiega il presidente Carlo Rienzi - cicostituiremo parte civile nel procedimento e offriamo fin daora assistenza legale ai genitori coinvolti nella vicenda perfar ottenere loro il giusto risarcimento. Il danno subito dallefamiglie, infatti, e' enorme: da un lato quello economico,legato alla spesa per l'acquisto del latte artificiale,dall'altro quello biologico, in relazione al mancatoallattamento con latte materno e possibili conseguenze sullosviluppo dei neonati", conclude Rienzi. Grave preoccupazione e sconcerto nella Federazione ItalianaMedici Pediatri. "Da sempre - afferma il Presidente della FIMPGiampietro Chiamenti - siamo impegnati a promuovere e sostenerel'allattamento al seno come prima pratica da seguire per lanutrizione del bambino fin dai primi giorni di vita. Il lattematerno e' l'alimento ideale per il lattante perche'perfettamente bilanciato e in grado di fornire tutti glielementi nutritivi nelle giuste proporzioni. Inoltrel'allattamento al seno e' un fattore favorente lo sviluppodelle interazioni positive tra mamma e bambino, che oggisappiamo essere alla base dello sviluppo relazionale edemotivo". (AGI).