Satira di Charlie Hebdo si abbatte sull'Hotel Rigopiano

La vignetta pubblicata su Facebook scatena l'indignazione di centinaia di utenti. 

Satira di Charlie Hebdo si abbatte sull'Hotel Rigopiano

"La neve è arrivata, ma non per tutti". Charlie Hebdo torna a ridere delle tragedie dell'Italia e, dopo le vignette satiriche sul terremoto nel Centro Italia, pubblica una nuova immagine discuitibile che scatena l'indignazione degli utenti. Dopo le metafore tra pasta e vittime del sisma, ecco la vignetta della morte, con tanto di teschio e mantello nero, lanciata sugli sci lungo un pendio innevato: "Italia - La neve è arrivata. Ma non ce ne sarà per tutti". La morte è seguita da quella che sembra una grossa slavina. Chiaro l'accostamento alle vittime dell'albergo abruzzese. 

La vignetta ha collezionato circa tremila visualizzazioni in 24 ore e oltre mille condivisioni sollevando una risma infinita di polemiche sui social network. "La vignetta del giorno", recita il commento, postato ieri sera alle 19.16 sulla pagina Facebook del giornale satirico. Ricordiamo che per i disegni del terremoto, il comune di Amatrice ha sporto querela nei confronti di Charlie Hebdo.

Lasagne e mafia, Charlie Hebdo graffia due volte i terremotati

All'epoca, l'ambasciata di Francia a Roma specificò che "il disegno di Charlie Hebdo non rappresenta in nulla la posizione della Francia".